TwitterFacebookGoogle+

Suicidio Bonello, Bonvicini trascorrerà il Natale in carcere. Respinta l’istanza di scarcerazione

gio_bonvicini_DWN_DWN_1_DWNSavona.Trascorrerà le feste di Natale in carcere a Genova Pontedecimo Alberto Bonvicini, l’ispettore di polizia arrestato nell’ambito dell’inchiesta sul suicidio della dottoressa Luisa Bonello avvenuto lo scorso 19 settembre nella sua abitazione di via Genova a Savona.

L’istanza di scarcerazione del suo avvocato, Luigi Gallareto, è stata respinta stamane dal giudice Fiorenza Giorgi. Sulle motivazioni al momento non trapela nulla. Il super poliziotto è finito dietro le sbarre il mese scorso con l’accusa di circonvenzione d’incapace, truffa ai danni dello Stato e omicidio colposo. Alberto Bonvicini, durante le ore di lavoro, si sarebbe dedicato ad attività personali e non di servizio.

Un mese dopo il suicidio, a Bonvicini, tra l’altro, era stata anche sequestrata una Lamborghini Gallardo del valore di 160mila euro che però, aveva fatto sapere tramite il suo legale, che non sarebbe di sua proprietà, ma per la quale avrebbe soltanto pagato alcune rate di leasing. Nell’interrogatorio davanti al pubblico ministero, Giovanni Battista Ferro, il poliziotto savonese aveva spiegato i suoi legami d’amicizia con la dottoressa dicendo che “era stata il mio medico”.

http://www.rsvn.it/suicidio-bonello-bonvicini-trascorrera-il-natale-in-carcere.lits2c52482.htm#.VJq0L4R30no.facebook

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.