TwitterFacebookGoogle+

Svizzera. Aumentano gli atei, crollano i protestanti, calano i cattolici

457415560-grossmuenster-cattedrale-zurigo-citta-campanileCensimento sulle religioni. Si consolidano i musulmani (5,1%).
Cattedrale di Zurigo –

www.bfs.admin.ch/bfs/it/home/stati…il.1861483.html
Risultati
Cattolici 37,25%
Protestanti 24,93%
Atei 23,94%
Altri cristiani 5,84%
Islamici 5,10%
Altre religioni 1,35%
Non dichiara 1,34%
Ebrei 0,25%

Censimento sulle religioni. Si consolidano i musulmani (5,1%).

www.cdt.ch/svizzera/cronaca/170966/…dei-protestanti

Aumentano i senza confessione, a scapito dei protestanti
In Svizzera stabile la quota di cattolici. Emorragia di fedeli, invece, tra gli evangelici-riformati
Keystone
© Keystone

31 gennaio 2017 –

Red. Online
NEUCHÂTEL – Negli ultimi anni in Svizzera la quota di cattolici-romani è rimasta relativamente stabile, mentre quella degli evangelici-riformati è fortemente diminuita, a vantaggio delle persone che si dichiarano senza confessione. È quanto mostrano dati pubblicati oggi dall’Ufficio federale di statistica (UST).

In occasione del censimento effettuato nel 2015, quasi un quarto (23,9%) degli adulti ha dichiarato di non avere un’appartenenza religiosa. Si tratta del doppio rispetto a 15 anni prima.

L’aumento è andato in particolare a scapito dei protestanti: nel 2000 un terzo dei maggiori di 15 anni si dichiarava evangelico-riformato, mentre nel 2015 la quota è scesa al 24,9%. Dal 1970 il dato si è praticamente dimezzato.

I cattolici-romani sembrano aver sofferto meno di questa erosione. Fra il 2000 e il 2015 la loro quota è passata dal 42% al 37,5%. In numeri assoluti il dato è addirittura cresciuto, in particolare grazie all’immigrazione di persone appartenenti a questa comunità.

Il dato relativo ai musulmani e alle comunità derivanti dall’Islam negli ultimi quindici anni ha fatto registrare un aumento di 1,5 punti percentuali, raggiungendo il 5,1%. La quota delle comunità ebraiche è rimasta invece pressoché invariata allo 0,2%. Buddismo e induismo rappresentano entrambi circa lo 0,5%

www.cdt.ch/svizzera/cronaca/170966/…dei-protestanti

Religione: aumentano i senza confessione, a scapito dei protestanti
POLITICA Storie e curiosità

Condividi:
Tutte le notizie in breve
31 GENNAIO 2017 – 14:50

Le chiese in Svizzera sono sempre meno frequentate
Keystone/GAETAN BALLY
(sda-ats)
Negli ultimi anni in Svizzera la quota di cattolici-romani è rimasta relativamente stabile, mentre quella degli evangelici-riformati è fortemente diminuita, a vantaggio delle persone che si dichiarano senza confessione.
È quanto mostrano dati pubblicati oggi dall’Ufficio federale di statistica (UST).
In occasione del censimento effettuato nel 2015, quasi un quarto (23,9%) degli adulti ha dichiarato di non avere un’appartenenza religiosa. Si tratta del doppio rispetto a 15 anni prima.
L’aumento è andato in particolare a scapito dei protestanti: nel 2000 un terzo dei maggiori di 15 anni si dichiarava evangelico-riformato, mentre nel 2015 la quota è scesa al 24,9%. Dal 1970 il dato si è praticamente dimezzato.
I cattolici-romani sembrano aver sofferto meno di questa erosione. Fra il 2000 e il 2015 la loro quota è passata dal 42% al 37,5%. In numeri assoluti il dato è addirittura cresciuto, in particolare grazie all’immigrazione di persone appartenenti a questa comunità.
Il dato relativo ai musulmani e alle comunità derivanti dall’Islam negli ultimi quindici anni ha fatto registrare un aumento di 1,5 punti percentuali, raggiungendo il 5,1%. La quota delle comunità ebraiche è rimasta invece pressoché invariata allo 0,2%. Buddismo e induismo rappresentano entrambi circa lo 0,5%.
SDA-ATS

http://laici.forumcommunity.net/?t=59539148

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.