TwitterFacebookGoogle+

Svolta del Sinodo sui gay Hanno tanto da offrire

Svolta del Sinodo sui gay Hanno tanto da offrire(AGI) – CdV, 13 ott. – “Le persone omosessuali hanno doti e qualita’ da offrire alla comunita’ cristiana”. Lo riconosce la “Relatio antedisceptationem’ del Sinodo, cioe’ il documento intermedio che dopo il dibattito preparara quello finale, del quale rappresenta di fatto la bozza che sara’ discussa nei “circoli minori”. “Siamo in grado di accogliere queste persone, garantendo loro uno spazio di fraternita’ nelle nostre comunita’?”, si chiedono i vescovi che sottolineano com i gay “spesso desiderano incontrare una Chiesa che sia casa accogliente per loro“. Il problema aperto resta pero’ se “le nostre comunita’ sono in grado di esserlo accettando e valutando il loro orientamento sessuale, senza compromettere la dottrina cattolica su famiglia e matrimonio?”.

Sui sacramenti ai divorziati servono scelte coraggiose

“La questione omosessuale – afferma dunque il documento intermedio del Sinodo – ci interpella in una seria riflessione su come elaborare cammini realistici di crescita affettiva e di maturita’ umana ed evangelica integrando la dimensione sessuale: si presenta quindi come un’importante sfida educativa. La Chiesa peraltro afferma che le unioni fra persone dello stesso sesso non possono essere equiparate al matrimonio fra uomo e donna”. Secondo il Sinodo, “non e’ nemmeno accettabile che si vogliano esercitare pressioni sull’atteggiamento dei pastori o che organismi internazionali condizionino aiuti finanziari all’introduzione di normative ispirate all’ideologia del gender”.

Il Papa: la Chiesa non deve avere paura dei cambiamenti

“Senza negare le problematiche morali connesse alle unioni omosessuali si prende atto – si legga nella ‘Relatio’ – che vi sono casi in cui il mutuo sostegno fino al sacrificio costituisce un appoggio prezioso per la vita dei partners“. Inoltre, “la Chiesa ha attenzione speciale verso i bambini che vivono con coppie dello stesso sesso, ribadendo che al primo posto vanno messi sempre le esigenze e i diritti dei piccoli”. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it




Vai all’articolo originale su AGI >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.