TwitterFacebookGoogle+

Taiwan, tre estratti vivi a 48 ore dal sisma

Tainan (Taiwan) – Dopo i due sopravvissuti estratti dalle macerie del terremoto che sabato scorso aveva colpito Taiwan, anche una bambina di 8 anni è stata tratta in salvo stamani. Il bilancio delle vittime è finora di 37 morti ma si teme che almeno altri 100 siano sepolti sotto i resti di edifici, in particolare a Tainan, nel sud, la citta’ piu’ colpita dal sisma, misurato in 6,4 gradi della scala Richter.

Il sisma ha fatto tremare gli edifici in piena notte e solo all’alba è apparsa l’entità dei danni. Un’intera area residenziale di quattro edifici con più di 100 appartamenti è caduta al suolo e un palazzo si è rovesciato su un fianco. La maggior parte delle vittime ha perso la vita sotto l’edificio di 16 piani crollato, mentre una donna è morta sotto un cisterna d’acqua. Le equipe di soccorso, affiancate da decine di soldati, continuano le ricerche. Il presidente Ma Ying-jeou, giunto nella città poco dopo la tragedia, ha promesso “ogni sforzo” per cercare di salvare vite umane. Anche il governo di Pechino ha promesso aiuti.

(AGI)

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.