TwitterFacebookGoogle+

 Tajani attacca il governo: “C'è clima non democratico”

“Quando senti il vicepremier dire che il funzionario che non la pensi come il governo va rimosso, in democrazia non funziona così. Mi preoccupa questo clima perché comincia così il passaggio dalla democrazia a un sistema non democratico”. Lo dice il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, concludendo la convention di Forza Italia a Visciano, in riferimento al vice presidente del Consiglio, Luigi Di Maio, che vorrebbe rimuovere qualunque funzionario che dovesse difendere il Ceta​, l’accordo di libero scambio fra Ue e Canada. “Non c’è un filo conduttore nella politica del Governo – aggiunge Tajani, che è vicepresidente di Forza Italia – è tutto collegato a cercare consenso settore per settore. E quando la politica non è più la trasformazione di valori in atti, è solo potere per il potere, e si diventa o demagoghi o dittatori”.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.