TwitterFacebookGoogle+

Tempesta di neve "record" su Boston, Juno risparmia New York – Video e Foto

(AGI) – Boston, 28 gen. – Le previsioni dei meteorologi americani si sono avverate a Boston e in tutto il New England, flagellati da una tempesta di neve “record” che ha risparmiato invece New York. L’aeroporto internazionale Logan di Boston e’ stato ricoperto da 60 centimetri di neve e i forti venti hanno creato cumuli fino a un metro e 80. “E’ stata evidentemente una tempesta molto importante per tutto il Massachussetts”, ha sottolineato il governatore Charlie Baker, che ha revocato il divieto di circolazione dalla mezzanotte, ma ha invitato i residenti alla massima cautela. I trasporti nell’area di Boston torneranno alla normalita’ in giornata, anche se il sindaco, Marty Walsh, ha chiesto ai cittadini di evitare l’uso delle auto poiche’ sono previste altre nevicate. La situazione rimane piu’ difficile sull’isola di Nantucket, rinomata localita’ di villeggiatura estiva, dove oltre la meta’ delle abitazioni sono senza corrente elettrica. Secondo il Centro meteorologico nazionale, le maggiori precipitazioni nevose si sono registrate a Lunenburg, nel Massachussetts, dove sono caduti 91,4 centimetri di neve e ad Auburn, dove ne sono caduti 88,9.


TEMPESTA DI NEVE ‘RECORD’ SU BOSTON

Secondo le previsioni, il peggio e’ passato e per le prossime ore sono previste altre nevicate, anche se di minore intensita’. Ai disagi nei trasporti, con la cancellazione di 4.700 voli negli aeroporti di New York, Philadelphia e Boston, si sono aggiunte le polemiche per l’eccessivo allarmismo che ha paralizzato la Grande Mela per 12 ore, senza trasporti pubblici e con il divieto di circolazione per le auto private.

Guarda la galleria fotografica

Il governatore di New York Andrew Cuomo ha difeso la decisione di ‘chiudere’ lo Stato per neve e, riguardo le critiche, ha assicurato di aver “scelto di privilegiare la sicurezza” dei cittadini. “Meglio avere cautela che poi chiedere scusa”, ha commentato il sindaco Bill De Blasio, che nei giorni scorsi aveva messo in guardia i cittadini annunciando l’arrivo di una “tempesta di neve storica”.(AGI)

Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.