TwitterFacebookGoogle+

Tendopoli a Roma, proteste nella notte per arrivo 50 migranti

Roma – Allestita nella struttura della Croce Rossa Italiana di via Ramazzini a Roma, in zona Monteverde-Portuense, a due passi da Trastevere, una tendopoli per accogliere migranti. E subito infuriano le proteste e i gruppi di estrema destra scendono in campo con i comitati di quartiere. Ieri sera, in occasione dell’arrivo di 50 migranti – tra cui due nuclei familiari, 6 donne e un bambino – provenienti da Sudan, Somalia, Nigeria, Gambia, Senegal e Costa d’Avorio, ci sono state vibranti proteste da parte di militanti di Forza Nuova ed è stato anche dato alle fiamme un cassonetto in via Virginia Agnelli, di fronte alla tendopoli della Croce Rossa che ospita i migranti. La struttura di via Ramazzini per decisione della Prefettura di Roma è destinata a fungere da hub di prima accoglienza per rifugiati. Un’area allestita capace di ospitare fino a 120 persone, che transitano li’ per una settimana al massimo prima di essere destinati a centri di accoglienza per immigrati. I primi migranti giunti a via Ramazzini, spiegano alla Croce Rossa, hanno ricevuto assistenza sanitaria e il problema principale riscontrato è stato l’alto grado di disidratazione dovuto alla lunga permanenza in mare durante la fuga dall’Africa all’Italia. Al momento non sono previsti nuovi arrivi. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.