TwitterFacebookGoogle+

Terremoto 8,4 in Messico, allarme tsunami in tutto il Centro America. Cosa sappiamo finora 

Un terremoto di magnitudo 8.4 ha colpito il Messico provocando crolli e morti nella parte meridionale del Paese.Scatta l’allarme tsunami: si temono onde altre oltre tre metri che colpiranno molti Paesi del Centramerica.

Cosa sappiamo finora
 

  • Sisma di magnitudo 8.4 alle 6.49 italiane
  • Epicentro a 120 chilometri al largo della città di Tres Picos nello stato del Chiapas.
  • Allarme tsunami  Messico, Guatemala, El Salvador, Costa Rica, Nicaragua, Panama, Honduras e Ecuador
  • Sciame sismico: la scossa più forte di magnitudo 6.1
  • Crolli e morti nella zona meridionale
  • Prime vittime registrate nella città di San Cristobal de las Casas

Scatta l’allarme tsunami
 

Si temono onde alte più di tre metri

E’ allarme tsunami. Lo ha lanciato l’Us Geological Survey  (USGS) indica la possibilità di onde altre più di tre metri, mentre il centro di allerta tsunami del Pacifico (PTWC) ha attivato un allarme valido per Messico, Guatemala, El Salvador, Costa Rica, Nicaragua, Panama, Honduras e Ecuador: epicentro del sisma si trova 120 chilometri al largo della città di Tres Picos nello stato del Chiapas.

M8.0 #earthquake (#sismo) strikes 200 km SW of Tuxtla Gutiérrez (#Mexico) 25 min ago. Updated map of its effects: pic.twitter.com/hKkngae5Yd

— EMSC (@LastQuake) 8 settembre 2017

Migliaia in strada a Città del Messico

Il sisma che ha scosso anche la capitale Città del Messico è stato registrato alle 6.49 ore italiana. Nella capitale, scrive The Guardian, sono suonate le sirene d’allarme e in migliaia hanno lasciato le proprie abitazioni. 

Sciame sismico in corso
 

A largo della costa del Chiapas nuove scosse 

Si susseguono le repliche alla fortissima scossa di terremoto di magnitudo 8.4 registrata in Messico. La più forte delle nuove scosse è stata di magnitudo 5.7 a dodici minuti da quella più forte e poi altre tre tra 5.4 e 5.2. L’epicentro delle nuove repliche è sempre al largo della costa del Chiapas.

URGENTE | Terremoto de 8.0 en la Ciudad de México, según informó el Servicio Sismológico Nacional (SSN). pic.twitter.com/Viv01pkPQp

— Yusnaby Pérez (@Yusnaby) 8 settembre 2017

Si temono molte vittime

Si temono molte vittime sotto le macerie nello stato meridionale di Chiapas epicentro del sisma. Notizie di morti (due donne), come scrive The New York Times, vengono dalla città di San Cristobal de las Casas. Molto importanti sarebbero i danni nell’area. Intanto continuano le repliche dopo la scossa principale, con la più forte classificata al grado 6.1 della scala Richter. Al momento sembra che ospedali, aeroporto e la metropolitana di Città del Messico siano funzionanti. Per precauzione il ministro dell’Istruzione ha deciso la chiusura delle scuole.

Nel 1985 un sisma provoco 10mila morti

Come scrive The Telegraph, è il terremoto più potente che ha colpito il Paese centramericano dal 1985 quando un sisma di magnitudo 8.1 a Città del Messico fece oltre 10mila morti.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.