TwitterFacebookGoogle+

Terremoto, Charlie Hebdo si difende "chiasso sproporzionato"

Parigi – Charlie Hebdo si difende dopo la querela del comune di Amatrice per la vignetta sul terremoto. “Il chiasso fatto sui social e’ totalmente sporporzionato”, ha detto in una intervista a France Inter Riss, il direttore del settimanale satirico, non esitando a parlare di “ospedale psichiatrico a cielo aperto” o di “cretinosfera”.

“La morte – ha aggiunto – e’ stata sempre un tabu’, ma qualche volta bisogna anche provare a trasgredire. Per noi e’ una vignetta di umor nero come tante altre che abbiamo fatto, non c’e’ niente di straordinario”, ha aggiunto. “Avevamo fatto le stesse vignette sul tarremoto di Haiti e nessun italiano ha protestato”, ha sottolineato Riss. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.