TwitterFacebookGoogle+

Terremoto Indonesia:Farnesina a stretto contatto con Giacarta su presenza italiani

 

Si è protratto ininterrottamente per tutta la notte il lavoro di verifica, orientamento e assistenza messo in campo dall’Unità di crisi della Farnesina e dalla rete diplomatica italiana in Indonesia a favore degli italiani presenti nell’area colpita dal sisma. Lo fanno notare fonti del ministero degli Esteri, dopo la notizia che diversi italiani sono rimasti bloccati a Lombok e nell’isole indonesiane limitrofe, in seguito al terremoto che ha scosso la popolare destinazione turistica. La priorità è il più rapido possibile rientro verso le isole maggiori (Lombok e Bali) con i mezzi messi a disposizione dalle autorità locali, in una adeguata cornice di sicurezza, considerate anche le difficili condizioni del mare in questi giorni. L’Unità di crisi della Farnesina e l’ambasciata d’Italia a Giacarta sono in stretto contatto con le autorità indonesiane – fortemente sotto pressione in un contesto caratterizzato da infrastrutture limitate e da una numerosa presenza di turisti di diverse nazionalità –  e continuano a sollecitare la massima possibile assistenza a favore dei connazionali. Stretto è il raccordo anche con i principali partner europei in loco. Una missione consolare dell’ambasciata d’Italia, disposta in raccordo con l’Unità di crisi, è giunta oggi a Lombok da Giacarta, per fornire ogni possibile, ulteriore supporto, anche sul fronte dei documenti per il rientro in Italia dei connazionali.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.