TwitterFacebookGoogle+

Terremoto, ok al decreto legge. Renzi ad Amatrice  

Roma – Via libera del Consiglio dei ministri al decreto legge per gli interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto nel centro Italia. Subito dopo la riunione di governo, il premier Matteo Renzi su Twitter ha confermato che “è stato approvato il decreto legge terremoto. Avevamo promesso: non vi lasceremo soli. E così faremo. Tutti insieme”.

Oggi Renzi sarà nei luoghi colpiti dal terremoto insieme al commissario Vasco Errani e al capo della protezione Civile Fabrizio Curcio. Subito dopo andrà a Napoli e Bari per illustrare il piano Industria 4.0. 

Ieri gli ultimi 17 sfollati del Borgo di Arquata hanno lasciato le tende del campo base per andare in alcuni centri e strutture ricettive pubbliche e private del territorio comunale. Mentre per il trasferimento degli scolari dalle tensostrutture del campo base ai moduli abitativi bisognerà aspettare il 15 novembre, in base a quanto ha annunciato l’ Amministrazione comunale di Arquata.

E anche ad Amatrice è finita l’operazione di sgombero delle tendopoli. Le ultime famiglie ancora alloggiate nei campi di accoglienza si sono trasferite verso le soluzioni abitative scelte nei giorni successivi al terremoto. A breve tutti i campi allestiti nel territorio di Amatrice saranno definitivamente chiusi. Parallelamente, si avvia alla conclusione anche la raccolta delle domande per l’assegnazione dei moduli abitativi provvisori, che nei prossimi mesi andranno a costituire quella ‘Amatrice ponte0 in grado di ospitare la popolazione nella fase di ricostruzione vera e prorpia. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.