TwitterFacebookGoogle+

Terremoto, recuperata la sindone di Arquata del Tronto

Roma – A 8 giorni dal tragico terremoto che ha colpito il centro Italia sono iniziate le attività di recupero del patrimonio culturale delle città maggiormente colpite dal sisma.  Sono stati recuperati questa mattina, in piena zona rossa, le opere del Museo civico “Cola Filotesio” di Amatrice e dell’estratto dall’originale della Sacra Sindone conservato presso la chiesa di San Francesco di Borgo a Arquata del Tronto. I lavori sono stati effettuati dalle squadre tecniche del Mibact, coaudiuvate dal personale dei vigili del fuoco, con l’accordo della Protezione civile e l’assistenza del comando Carabinieri tutela del patrimonio culturale. Hanno inoltre partecipato i restauratori dell’Istituto Superiore di Conservazione e Restauro che procederanno all’imballaggio a norma delle opere prima del loro trasferimento nei ricoveri individuati nella caserma della Scuola del Corpo Forestale dello Stato di Cittaducale per le opere di Amatrice e nel Duomo di Sant’Emidio a Ascoli Piceno per la Sindone di Arquata. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.