TwitterFacebookGoogle+

Terrore o follia a Londra; attacchi con coltello una piaga

Londra – Non e’ ancora chiara la matrice dell’aggressione con coltello avvenuta nella notte, nel centro di Londra: il ragazzo che ha ucciso una donna e ha ferito altre cinque persone aveva problemi mentali, secondo la polizia, ma non esclude ancora la matrice terroristica. Ma fra aprile 2015 e aprile 2016 in citta’ si sono registrati 9mila attacchi con coltelli, machete o pugnali. Un problema che e’ soprattutto legato alle gang di ragazzi nei quartieri piu’ poveri della citta’, come Tottenham (la zona in periferia, non quella centrale, omonima),Brixton e il travagliato est della metropoli. Sempre secondo i dati di Scotland Yard, infatti, dei 9mila accoltellamenti, ben 1.620 hanno interessato giovani vittime sotto l’eta’ di 25 anni, mentre 866 di questi ragazzi erano addirittura adolescenti. Dodici i morti in totale nello stesso periodo di tempo, uno al mese in media. Come riporta il Guardian, in tutta l’Inghilterra (Galles incluso) i reati legati al possesso e all’utilizzo di un coltello sono del resto aumentati in un anno del 9% e diverse campagne sociali, promosse dal governo ma anche dalle amministrazioni locali, cercano da tempo di attenuare il fenomeno. Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, eletto lo scorso 5 maggio, subito dopo il suo arrivo al Comune della capitale aveva identificato nei reati delle gang uno dei problemi principali della citta’, promettendo allo stesso tempo azioni preventive e il pugno duro delle forze dell’ordine. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.