TwitterFacebookGoogle+

Test memoria a lungo termine per diagnosi precoce Alzheimer

Londra – E’ possibile anticipare la diagnosi del morbo d’Alzheimer sottoponendo i pazienti a un test per valutare la memoria a lungo termine insieme a una scansione del cervello. Queste, in estrema sintesi, le conclusioni di uno studio dell’Universita’ di Edimburgo, pubblicato sulla rivista Nature Communications. Attualmente i primi test effettuati per la diagnosi dell’Alzheimer vanno a misurare la memoria a breve termine. Ora pero’ i ricercatori hanno suggerito che i primi deficit causati dall’Alzheimer colpiscono, invece, la memoria a lungo termine. O almeno e’ stato cosi’ sui topi coinvolti nello studio. “Ci rendiamo conto che i test con gli animali devono essere interpretati con cautela, ma l’uso di questi modelli genetici insieme ai test appropriati sono importanti perche’ puntano alla diagnosi precoce”, hanno commentato i ricercatori. .

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.