TwitterFacebookGoogle+

Thailandia: gli 8 ragazzi salvati stanno tutti bene. “Oggi vedremo fuori gli altri cinque”

Articolo aggiornato alle ore 10.25 del 10 luglio 2018.

  • 9.00 I ragazzi “stanno facendo qualcosa che nessun bambino prima di loro aveva mai fatto” per uscire dalla grotta, ha dichiarato alla Bbc un membro del team internazionale dei soccorritori, Ivan Karadzic. “Non e’ assolutamente normale”, ha sottolineato, “fare immersioni in grotta per bambini di 11 anni. Si stanno immergendo in un ambiente considerato estremamente pericoloso, in totale assenza di visibilità, l’unica luce è quella delle torce che indossano”. Inoltre il rischio è elevato: “Avevamo ovviamente molta paura di ogni tipo di panico, poi ci sono i possibili malfunzionamenti delle apparecchiature che potete immaginare. Non riesco a definire quanto siano grandi questi piccoli bambini, sono ragazzi incredibilmente forti”, ha concluso.
  • 8.11 Declinata l’offerta dell’imprenditore americano, Elon Musk, di portare fuori i ragazzi thailandesi ancora intrappolati nella grotta attraverso un mini sommergibile costruito dalla sua azienda. Lo riferisce il Guardian. “Sebbene la sua tecnologia sia buona e sofisticata, non è pratica per questa missione”, ha dichiarato il governatore di Chiang Rai, Narongsak Osatanakorn. Musk aveva twittato che “il mini sommergibile è pronto, nel caso servisse”. Composto da parte di razzi e chiamato “cinghiale” in onore della squadra dei ragazzi, sarà “lasciato in Thailandia nel caso possa essere utile in futuro”, ha aggiunto il fondatore di Tesla e SpaceX. 

Just returned from Cave 3. Mini-sub is ready if needed. It is made of rocket parts & named Wild Boar after kids’ soccer team. Leaving here in case it may be useful in the future. Thailand is so beautiful. pic.twitter.com/EHNh8ydaTT

— Elon Musk (@elonmusk) 9 luglio 2018

I primi otto ragazzi recuperati dalla grotta Tham Luang in Thailandia sono tutti in buone condizioni fisiche e mentali: lo ha reso noto il ministro della Sanità thailandese, Jesada ​Chokedamrongsuk. “Sono tutti in un buono stato mentale e oggi nessuno ha la febbre”, ha riferito il ministro parlando all’ospedale Chiang Rai. Due ragazzi, però, sono sotto antibiotici per un possibile principio di polmonite, hanno riferito fonti sanitarie. I ragazzi salvati tra domenica e lunedì, di età compresa tra i 12 e i 16 anni, hanno chiesto di porter mangiare della cioccolata. Resteranno in osservazione per una settimana. Il ministro ha spiegato che tutti i ragazzi sono stati sono stati sottoposti a esami del sangue e a radiografie e sono tutti in grado di muoversi, di mangiare e di parlare. Anche se restano in isolamento, alcuni dei genitori hanno potuti vederli da dietro a un vetro.

Intanto nell’area della grotta in cui sono ancora bloccati quattro ragazzi e l’allenatore della loro squadra di calcio nonostante la forte pioggia sono riprese questa mattina le operazioni per estrarre dalla grotta ìi quattro ragazzi e il loro allenatore, ancora intrappolati. “Devono essere tirati tutti fuori oggi”, ha affermato il responsabile dei soccorsi. 

  • 8,00 Se tutto va come previsto, a fine giornata nessuno dei ‘cinghiali’ sarà ancora dentro la grotta, ha annunciato il responsabile dei soccorsi, Narongsak Osatanakorn alludendo al nome della squadra di calcio. “La preparazione per la terza missione è iniziata la mattina presto”, ha aggiunto. I primi 19 sub coinvolti sono stati mandati nella grotta alle 10.08 (ora locale, 5.08 in Italia). La pioggia torrenziale non ha avuto effetti sulla macchina dei soccorsi: secondo il governatore la terza operazione, quella di oggi, dovrebbe essere ancora piu’ celere rispetto alle prime due. “Il primo giorno ci abbiamo messo 11 ore, ieri ci sono volute 9, oggi speriamo di fare prima o comunque come ieri”, ha aggiunto. “Se tutto va bene, vedremo fuori oggi i quattro ragazzi e il loro allenatore”.

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.