TwitterFacebookGoogle+

Tiene un rito di purificazione con 40 adepti, denunciato per truffa il santone di Bellaria

I carabinieri hanno fatto irruzione in una villetta del Riminese dopo aver visto arrivare un paio di pulmini con a bordo 40 persone vestire di bianco, tra cui una bimba di nove anni e un neonato di pochi mesi.

La villetta dove si svolgeva il rito.

Pubblicato il 28/01/2018 –

RIMINI –

Quaranta persone vestite di bianco impegnate in un «rito di purificazione». È questa la scena che i carabinieri di Rimini si sono trovati davanti facendo irruzione in una villetta di viale Carducci, a Bellaria Igea Marina, dopo aver visto arrivare un paio di pulmini con a bordo diverse persone, tra cui una bimba di nove anni e un neonato di pochi mesi.

A tenere la cerimonia di gruppo un presunto santone, esorcista e guaritore conosciuto in zona con il nome di Mehaleon, che sosterrebbe di fare guarigioni a distanza, terapie di purificazione e liberazione dal male.

Del santone, nei mesi scorsi, si era occupata anche Striscia La Notizia. E proprio dai loro servizi sono partite le indagini, che hanno portato i militari, su delega della Procura di Rimini, a intervenire per interrompere il rito.

Terminate le perquisizioni, ordinate dal Pm Luca Bertuzzi, le forze dell’ordine hanno denunciato per truffa e per abusivo esercizio di professione medica sia la guida spirituale, il cui nome vero è Tristano Onofri, ex stilista, e i componenti dello staff «Mehaleon, Casa della Luce».

http://www.lastampa.it/2018/01/28/italia/cronache/tiene-un-rito-di-purificazione-con-adepti-denunciato-per-truffa-il-santone-di-bellaria-q9RdzJUhLJqO6AFkLI3eGP/pagina.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.