TwitterFacebookGoogle+

Torna libera la spia russa arrestata a Roma

Roma – E’ uscito nel pomeriggio dal carcere romano di Regina Coeli ed e’ ora sotto la protezione dell’ambasciata russa Sergey Nicolaevich Pozdnyakov, il diplomatico arrestato per corruzione nella Capitale il 24 maggio scorso assieme a un alto esponente dei servizi segreti portoghesi. La notizia della scarcerazione, conseguenza della mancata consegna del funzionario russo alle autorita’ di Lisbona, e’ stata confermata dal suo difensore, l’avvocato Mario Murano secondo il quale “i giudici della Corte d’appello, nel rifiutare la consegna di Pozdnyakov, si sono attenuti a una soluzione di diritto tralasciando ogni questione legata alla ragion di Stato. Evidentemente i provvedimenti giudiziari emessi dal Portogallo erano carenti secondo la legislazione italiana che disciplina il mandato di arresto europeo”. (AGI)
 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.