TwitterFacebookGoogle+

Toscani sulla (sua) ultima pubblicità con i migranti: “Testimone del mio tempo”

C’è un volontario della ong Sos Mediterranèe (quella che ha tratto in salvo i 630 migranti sulla nave Aquarius) che lancia un giubbotto di salvataggio a un gruppo di persone a bordo di un gommone, persone evidentemente reduci da una lunga traversata a bordo di qualche barcone della speranza. Una foto bellissima, scelta da Benetton per una delle sue classiche pubblicità d’impatto United Colors.

Una foto che campeggia da due giorni su alcuni grandi giornali e che ha cominciato a girare molto in rete e sui social, riscuotendo commenti e condivisioni, per lo più negativi.

“La finalità di quella foto è quella che è, non è una campagna, è solamente un annuncio, uno scatto per rendersi conto di quello che sta succedendo, cosa di cui forse non si rendono conto quelli che sono al governo”, dice all’Agi Oliviero Toscani tornato recentemente a lavorare per Benetton.

“Non sono un venditore, né voglio fare pubblicità, voglio sono essere un testimone del mio tempo”, ha dichiarato il famoso fotografo. Sarà, ma quell’immagine è diventata eccome una pubblicità, dal chiaro sapore politico. Sul profilo Facebook dell’azienda lo scatto ha raccolto centinaia di commenti, in moltissimi casi molto negativi.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.