TwitterFacebookGoogle+

Totti show al festival, cambia scaletta e sfotte la Lazio

Totti superstar a Sanremo. Il capitano della Roma è stato l’indiscusso protagonista della seconda serata, oscurando anche i due super ospiti, Keanu Reeves e Robbie Williams. Battute, pause, sguardi e improvvisazioni hanno regalato al pubblico tv (oltre 10 milioni di spettatori) un vero e proprio show nello show. Divertenti e intelligenti le rispiste alle domande provocatorie di Conti e della De Filippi. E un cambio di scaletta inatteso e forse dettato dal suo essere profondamente ati-laziale. Secondo la scaletta prevista per il suo intervento, infatti, il numero dieci della Roma avrebbe dovuto rispondere a Carlo Conti che la sua canzone preferita di Sanremo è “Si può dare di più“ di Tozzi, Morandi e Ruggeri.

#Totti ha cambiato idea all’ultimo: «Povia. Il piccione» #fiumidisanremo #sanremo2017 #SanremoCeres pic.twitter.com/gXF0PXmZn2

— Fiumi di Sanremo (@FiumidiSanremo) 8 febbraio 2017

Invece il capitano giallorosso ha risposto: “E’ quella di Povia, ‘Il piccione’…” (titolo originele ‘Vorrei avere il becco‘), che sembra un chiaro riferimento calcistico: quello è infatti il soprannome ironico che i tifosi della Roma danno all’aquila simbolo dei biancocelesti. A rivelare il retroscena è stato Twitter dove l’account “Fiumi di Sanremo” ha  condiviso una foto della scaletta della serata che dimostra che la risposta originaria del capitano della Roma doveva essere diversa.

Da Sciopè-Cheope a ‘Povia, il piccione’ fino ai piedi di Padre Pio. Epico #Totti #Sanremo2017 pic.twitter.com/BFjDDAALBg

— Gisella Ruccia (@gisellaruccia) 9 febbraio 2017

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.