TwitterFacebookGoogle+

Tra i 900 immigrati a Messina bimbo nato a Natale "E' benedetto"

(AGI) – Messina, 26 dic. – Stanno bene la mamma nigeriana e il bambino partorito il giorno di Natale dopo essere stati soccorsi dalla nave della Marina militare Etna. Il piccolo Testimony Salvatore e’ stato battezzato dal cappellano di bordo e adesso e’ ricoverato insieme alla madre al policlinico. “Stanno entrambi bene”, viene ribadito. “E’ bello che sia nato in questo giorno, mio figlio e’ benedetto da Dio”, ha detto la donna, secondo quanto riferito dal personale di bordo che l’ha assistita durante le fasi del parto e quelle successive: “Stanno bene entrambi”, assicurano. La nave e’ giunta nel porto di Messina nel primo pomeriggio con a bordo quasi 900 migranti: per l’esattezza 886 persone, tra cui 16 donne, due delle quali in stato di gravidanza, una e’ incinta al nono mese, l’altra e’ al quarto mese. In generale sono tutti in discrete condizioni di salute e prima di sbarcare sono stati sottoposti screening da parte di personale sanitario. Appena arrivati, madre e neonato sono stati presi a bordo di un’ambulanza. La donna ha raccontato di essere partita dalla Libia il 23 dicembre scorso insieme alla sorella e a un’amica, lasciando a casa i due figli piu’ grandi e il marito. E’ partita portando con se’ la terza figlia di un anno. La sera di Natale, dopo essere stata soccorsa dalla nave militare, ha partorito aiutata dai medici di bordo. La donna fa parte dei gruppi di profughi partiti dalle coste africane su barconi e soccorsi nelle acque del Canale di Sicilia nel corso di quattro diversi salvataggi. Complessivamente sono giunte a Messina 886 persone, per la maggior parte sono uomini, ma ci sono anche 16 donne due delle quali in stato di gravidanza, una e’ incinta al nono mese mentre l’altra e’ al quarto mese. In generale sono tutti in discrete condizioni di salute, prima di sbarcare i migranti sono stati sottoposti ad un screening da parte di personale sanitario. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.