TwitterFacebookGoogle+

Traffico oro: frodi per 190 milioni, Gdf denuncia 13 persone

(AGI) – Milano, 23 giu. – Il Gruppo della Guardia di Finanza di Ponte Chiasso ha deferito all’Autorita’ Giudiziaria un’organizzazione dedita al riciclaggio di ingenti quantitativi di oro. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, ora al vaglio dell’autorita’ giudiziaria, gli indagati, complessivamente 13 residenti in Lombardia, Piemonte e Svizzera, avevano predisposto un’articolata rete di raccolta di ingenti quantitativi di oro di provenienza illecita su tutto il territorio nazionale ed estero, impiegando capitali provenienti dalla Svizzera ma soprattutto tratti dal “nero”, cioe’ dall’evasione fiscale perpetrata da imprese italiane. Successivamente, utilizzando un sistema di trasporto a mezzo di corrieri dotati di auto con doppifondi o di abbigliamenti appositamente realizzati esportavano illegalmente i quantitativi di oro, che veniva poi fuso e reimmesso sul mercato, prevalentemente svizzero. Per creare poi documentazione fittizia che giustificasse la presenza dell’oro, l’organizzazione utilizzava societa’ spagnole, inglesi e degli Emirati Arabi, per far risultare false esportazioni verso la Svizzera. Le ipotesi di reato sono ricettazione, riciclaggio, reimpiego di capitali, e commercio abusivo di oro. Le indagini, svolte anche in rogatoria internazionale con Svizzera, Spagna e Regno Unito, hanno permesso di sequestrare 129 chili di oro in lingotti e 1.374 chili di argento in grani e barre per un complessivo valore commerciale di 5 milioni e 675.000 euro, nonche’ 9 autovetture munite di doppiofondo, e 160.000 euro in contanti. E’ stata inoltre accertata l’esportazione illecita dall’Italia di ulteriori 4.900 Kg. di oro per un controvalore di oltre 190 milioni di euro. Le indagini proseguiranno per accertare le violazioni di carattere tributario. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.