TwitterFacebookGoogle+

Trascritto a Udine primo matrimonio gay contratto all’estero

(AGI) – Udine, 2 ott. – Il Comune di Udine ha trascritto nei registri di stato civile il matrimonio di due persone dello stesso sesso, contratto all’estero, in Sudafrica. E’ il primo caso che si registra nella regione. “Il nostro non e’ un atto che si sostituisce a quello che e’ un vuoto legislativo e che puo’ essere colmato soltanto dal Parlamento, ma vuole essere un contributo concreto per spingere il Parlamento stesso ad armonizzare la normativa italiana a quella della maggior parte degli altri Paesi europei. E questo con profondo rispetto delle norme italiane che in nessun misura si intende violare”, e’ il commento del sindaco di Udine Furio Honsell. Le due cittadine, di cui una udinese, si erano sposate in Sudafrica. La trascrizione del matrimonio nei registri di stato civile del Comune segue l’incontro tenutosi con il primo cittadino del Comune di Pordenone, Claudio Pedrotti, e del vicesindaco di Trieste, Fabiana Martini. Incontro organizzato per trovare una posizione condivisa su questa tematica, conclusosi con la decisione di valutare caso per caso ogni singola richiesta. Esattamente come ha fatto palazzo D’Aronco, che ha accolto dopo attenta verifica la richiesta delle due cittadine residenti a Bruxelles. “La nostra intenzione – spiega ancora Honsell – e’ quella di promuovere, in piena legalita’, un’azione per il pieno riconoscimento dei diritti civili dei cittadini. Diritti che non possono e non devono discriminare in base all’orientamento sessuale”. .
Vai sul sito di AGI.it




Vai all’articolo originale su AGI >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.