TwitterFacebookGoogle+

Tre francesi fermati con mazze e coltelli a Ventimiglia

Genova – Tre cittadini francesi sono stati fermati dalla polizia italiana alla frontiera di Ventimiglia perche’ in possesso di mazze e coltelli e cappucci. Forte i sospetto che volessero partecipare alla manifestazione in programma per oggi nella citta’ ligure dopo che scontri di ieri causati dai ‘No Borders’. I fermi sono stati effettuati in localita’ Ponte San Ludovico.

Intanto le massime caariche dello Stato esprimono il proprio cordoglio per la morte dell’agente di polizia Diego Tura, 50 anni, stroncato ieri da un infarto a Ventimiglia durante i tafferugli con i ‘No Borders’. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato al Capo della Polizia, Prefetto Franco Gabrielli, il seguente messaggio: “Nell’apprendere con profonda tristezza la notizia della tragica morte dell’Assistente Capo Diego Turra, impegnato in attivita’ di servizio a Ventimiglia, desidero esprimere a lei e alla Polizia di Stato la mia solidale vicinanza. La prego di far pervenire ai familiari le espressioni della mia commossa partecipazione al loro cordoglio”.

Anche la Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, in una nota esprime “il piu’ sentito cordoglio mio e della Camera dei deputati al Capo della Polizia, Franco Gabrielli, e ai familiari di Diego Turra, l’agente stroncato da un infarto mentre era in servizio a Ventimiglia. Meritano ogni ringraziamento da parte della collettivita’ coloro che, come lui, lavorano al servizio della legalita’, spesso in situazioni di particolare tensione”. Da Palazzo Chigi, infine, giunge la notuizia che il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha sentito il ministro dell’Interno Angelino Alfano e ha espresso il cordoglio per la morte dell’agente di polizia. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.