TwitterFacebookGoogle+

Tre tentativi, tre errori: il congiuntivo stregato per Di Maio

Roma – Tre tentativi, tre fiaschi: su Twitter il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio sembra non imbroccarne uno. La vicenda finisce anche sui tg e lui si prende ufficialmente tutta la responsabilità.

 

Ma, secondo quanto si apprende per chi lo ha sentito, l’onorevole pentastellato sarebbe ‘furente, a dir poco nero’ verso chi, una sua collaboratrice, su suo input avrebbe avuto l’incarico di pubblicare le sue considerazioni. Sempre secondo quanto si apprende questa persona dovrebbe essere allontanata.

 

Se c’è rischio che massime istituzioni dello Stato venissero spiate qual è livello di sicurezza che si garantisce alle imprese e cittadini?

— Luigi Di Maio (@luigidimaio) 13 gennaio 2017

 

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.