TwitterFacebookGoogle+

Trentodoc: le "Bollicine di montagna" continuano a crescere

(AGI) – Roma, 7 apr. – Trento Doc conferma il trend in positivo all’anno 2015 che segna un venduto pari a 7.300.000 bottiglie, un risultato che rappresenta un 4,5% in piu’, rispetto all’anno precedente.
Il fatturato 2015 e’ a quota 78 milioni di euro con una crescita a valore dell’11%, di cui l’Italia rappresenta il 78% del venduto. L’estero pesa per il 22% ed e’ trainato da America, Asia e Oceania con un +14% rispetto al 2014.
Crescono le tipologie piu’ pregiate, in particolare i Trentodoc millesimati e le riserve, con un + 8% a volume, a testimonianza del percorso di qualita’ intrapreso dalle case spumantistiche trentine.
“Siamo soddisfatti dei risultati del 2015, in particolare della costante creazione di valore, evidenziata dalla significativa crescita dei Trentodoc millesimati e riserva. A riprova di come gli addetti ai lavori ed i consumatori identifichino Trentodoc come spumantistica di eccellenza” – afferma il Presidente Enrico Zanoni – “Guardiamo al futuro con l’intenzione di mantenere costante l’impegno verso la qualita’”.
In questo senso, l’Istituto Trento Doc sara’ presente alla quattro giorni della kermesse veronese Vinitaly con uno spazio istituzionale collettivo presso il padiglione 3, stand E1 dove sara’ possibile compiere percorsi di degustazione guidati dai sommelier dell’Istituto Trento Doc che, insieme a giornalisti ed esperti di settore, approfondiranno le caratteristiche delle “Bollicine di montagna” in un percorso di avvicinamento che pone l’accento sul metodo e le diverse cuvee.(AGI)
Bru

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.