TwitterFacebookGoogle+

Treviso: bimbo di 7 anni costretto ad assistere a rapporti sessuali

CatturaA Treviso, la mamma di un bimbo di sette anni organizza delle orge e lo costringe ad assistere e anche a partecipare. Il bimbo racconta tutto alle maestre e scattano le indagini – di Jacqueline De Caro 

L’assurda vicenda accade a Treviso: una donna, impiegata di 34 anni, organizza delle orge in casa e costringe il suo bambino ad assistere ai rapporti sessuali e anche a parteciparvi.

L’inchiesta è stata condotta dalla Procura dei Minori di Venezia che chiede l’affidamento del piccolo ai servizi sociali o al padre, operaio di 41 anni, separato dalla mamma. A prova dell’accaduto ci sarebbero delle intercettazioni telefoniche in cui si parlava esplicitamente delle orge organizzate dalla mamma del piccolo insieme al suo nuovo compagno e dove avrebbe partecipato anche il bambino.

La cosa gravissima è che il bimbo, non solo ha dovuto assistere ai rapporti sessuali di gruppo ma in alcune occasioni è stato anche costretto a parteciparvi. Per fortuna il bambino avrebbe raccontato alle maestre della scuola elementare tutto ciò che accadeva a casa sua e da qui sarebbe partita la denuncia e le conseguenti indagini.

Sembra che la mamma, con il suo compagno, organizzasse serate con scambi di coppie e che qualche loro cliente abbia richiesto l’intervento del bambino. I bambini che subiscono abusi simili, purtroppo, andranno incontro a gravi problemi nello sviluppo psicofisico e psicosessuale. Un bambino che ha subìto abusi sessuali crescerà con grosse problematiche in modo particolare se a costringerlo ad azioni tanto deplorevoli è proprio la mamma che invece dovrebbe proteggerlo.

In genere è molto difficile che i bambini, vittime di abusi sessuali, raccontino il loro malessere, in modo particolare quando il male viene fatto proprio dalla famiglia; è stata una fortuna che il piccolo abbia raccontato tutto alle sue maestre. Ora il bambino sarà sicuramente allontanato dalla mamma e portato in un luogo sicuro, dove alcuni operatori specializzati faranno il possibile per far dimenticare al bambino questa brutta esperienza, sperando che queste violenze non fossero troppo frequenti.

Purtroppo, in Italia, gli abusi sui minori sono sempre di più  e la maggior parte di questi avviene proprio in famiglia. Allarmanti le notizie del Telefono Azzurro: in sei anni, gli abusi sui minori sono triplicati e il pericolo maggiore è proprio tra le mura domestiche. Da ricerche effettuate sembra che un bimbo su cinque sia di origini straniere.

http://news.fidelityhouse.eu/cronaca/treviso-bimbo-di-7-anni-costretto-ad-assistere-a-rapporti-sessuali.html?

Fonte

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.