TwitterFacebookGoogle+

Trivelle: Descalzi, a cosa serve questo referendum?

(AGI) – Milano, 4 apr. – L’amministratore delegato dell’Eni, Claudio Descalzi, critica il referendum del 17 aprile che, secondo lui, “si sta allargando alla questione trivelle si’ e trivelle no”. “La mia domanda e’: a cosa serve questo referendum?”, si e’ chiesto all’Investor day di Milano Descalzi che ha ricordato che in realta’ il quesito referendario “riguarda le 12 miglia, su cui abbiamo una legge e delle norme vigenti”. Senza dimenticare, ha aggiunto l’a.d., che “il 92-93% della produzione offshore e’ di gas, e che per piu’ del 90% queste piattaforme si trovano nel ravennate”, dove c’e’ “un turismo che si e’ sviluppato ed e’ cresciuto”. Se a questo aspetto, ha concluso, si aggiunge il fatto che “negli ultimi 50 anni non abbiamo avuto incidenti e che il gas non e’ inquinante”, allora, si e’ chiesto Descalzi, “a cosa serve questo referendum?”. (AGI)
.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.