TwitterFacebookGoogle+

Trivelle, Renzi "usiamo energia senza arricchire russi-arabi"

Roma – “E’ meglio utilizzare l’energia che c’e’, invece di ingrossare i portafogli di russi e arabi”. Ad affermarlo il premier Matteo Renzi, alla direzione del Pd “L’Italia rivendica la leadership su questo settore e dice che noi lezioni le prendiamo da quelli che parlano con i numeri e non con frasi fatte e demagogia”, ha aggiunto Renzi.

“La mia posizione sul referendum” sulle trivelle “e’ la stessa di Romano Prodi, ha poi spiegato il premier. Anzi un po’ meno dura, visto che lui ha parlato di un ‘suicidio’ del Paese”.

“La posizione del Pd e’ quella dei gruppi parlamentari che questo articolo hanno votato, ma nessuno di noi si mettera’ a fare abiure o scomuniche. Chi e’ favorevole a bloccare le concessioni fa bene a votare si’. Chi non e’ favorevole puo’ votare no, ma ha tutto il diritto di non votare sperando che non si raggiunga il quorum. La posizione e’ sacrosanta e legittima”, ha chiarito.

Il presidente del Consiglio e segretario Dem ha mostra, poi, un manifesto relativo al referendum del 2003 in cui i Democratici di Sinistra invitavano all’astesione. “L’astensione l’avete proposta voi, molti degli amici che stavano nei Ds nel 2003. Quella per l’astensionismo e’ una posizione costituzionalmente coerente e corretta” (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.