TwitterFacebookGoogle+

Trump: nuovo attacco a Amazon e Washington Post “suo lobbista”

Nuovo affondo del presidente Usa Donald Trump, contro Amazon. L’obiettivo di due duri tweet del capo della Casa Bianca è il quotidiano Washington Post, il cui editore è Jeff Bezos, proprietario di Amazon, e reo secondo l’inquilino della Casa Bianca di diffondere fake news. “L’Amazon Washington Post – ha tuonato Trump – è andato fuori di testa con me, da quando hanno perso il caso delle tasse sulle vendite sul web alla Corte Suprema Usa, due mesi fa”. Il presidente ha avvertito che il prossimo caso riguarda il servizio postale americano, che Amazon “usa a una frazione del suo costo reale, come un suo ‘fattorino’, per una grande percentuale dei suoi pacchi”. Uno dei cavalli di battaglia del presidente Usa. A detta di Trump, “il Washington Post non è niente di più, che un costoso (il quotidiano perde una fortuna) lobbista per Amazon. E’ forse usato – ha concluso – come una protezione da azioni dell’anti-trust, che molti pensano debbano essere intentate?”. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.