TwitterFacebookGoogle+

Trump prende di mira anche Chelsea Clinton. Che risponde al fuoco

Donald Trump è di nuovo nel mirino del Web e per difendersi si è scagliato contro i suoi più affezionati bersagli: i Clinton. Chelsea, nello specifico, con cui ha avuto uno scambio di tweet al vetriolo. Tutto è iniziato sabato quando nel mezzo del vertice G20 che si è tenuto ad Amburgo, Donald Trump si è allontanato dal tavolo dei leader, chiedendo a sua figlia Ivanka di sedere al suo posto. Una mossa che non è piaciuta affatto e il presidente Usa è stato sommerso dalle critiche. “A che titolo Ivanka ha rappresentato il Paese?”, è la domanda che si fa il Web. 

I tweet di ‘difesa’

“Ho lasciato la Conference Room per un colloquio con il Giappone e con altre nazioni. E ho chiesto a Ivanka di sedere al mio posto. E’ lo standard. Angela Merkel può confermarlo”, ha scritto Trump in un post.

When I left Conference Room for short meetings with Japan and other countries, I asked Ivanka to hold seat. Very standard. Angela M agrees!

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 10 luglio 2017

Poi ha rincarato la dose: “Se Chelsea Clinton avesse preso il posto della madre, mentre lei stava svendendo il nostro Paese, le Fake news avrebbero gridato ‘Chelsea for President’, invece di criticare la sua famiglia”. 

If Chelsea Clinton were asked to hold the seat for her mother,as her mother gave our country away, the Fake News would say CHELSEA FOR PRES!

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 10 luglio 2017

La risposta di Chelsea

La replica di Chelsea Clinton non si è fatta attendere: “Buongiorno signor Presidente. Mia madre e mio padre non mi avrebbero mai chiesto una cosa simile. Stava svendendo il Paese? Spero di no”, ha scritto l’ex first daughter. 

Good morning Mr. President. It would never have occurred to my mother or my father to ask me. Were you giving our country away? Hoping not. https://t.co/4ODjWZUp0c

— Chelsea Clinton (@ChelseaClinton) 10 luglio 2017

L’attacco alla stampa

Nelle parole del presidente c’è una nuova stoccata alla stampa americana che per Trump è corrotta e di parte. Solo pochi giorni fa fa in uno dei suoi tweet del mattino, Trump aveva pubblicato un video – ritoccato – in cui metteva al tappeto un uomo con il logo del Cnn sul viso. Il video ha suscitato ondate di proteste, ma ciò non ha fermato il figlio Donald Trump jr dal pubblicare un nuovo filmato in cui questa volta il presidente degli Stati Uniti è un top gun in procinto di abbattere un caccia della…Cnn

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.