TwitterFacebookGoogle+

Trump sceglie moderato Priebus come capo di gabinetto 

Washington – Il presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, ha iniziato a comporre la sua squadra di governo partendo dall’incarico più delicato: il capo di gabinetto (di fatto una sorta di premier/coordinatore della sua amministrazione) sarà Reince Priebus, attuale presidente del Partito repubblicano, sin dalla prima ora tra i pochissimi esponenti del Grand Old Party (Gop) non ostili a Trump. La nomina a Chief of staff,  ruolo che di fatto gestisce la Casa Bianca, l’accesso al presidente e i rapporti col resto dell’amministrazione e con il Congresso, avrà effetto da mezzogiorno del 20 gennaio 2017 quando Trump si insedierà alla Casa Bianca come 45esimo presidente degli Stati Uniti. 

Priebus è stato per Trump un ponte con l’establishment e il partito, quando si era creata una frattura tra i vertici Gop e la sua campagna elettorale. Fu lui a organizzare l’incontro pacificatore con lo Speaker della Camera, Paul Ryan.

Trump ha anche nominato Stephen Bannon, giornalista e organizzatore del sito conservatore Breitbart, suo attuale capo della campagna elettorale quale capo stratega e consigliere anziano della Casa Bianca. Bannon era anche lui candidato per diventare capo di gabinetto ma probabilmente è stato considerato trppo legato all’ala dura e pura del Trumpismo.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.