TwitterFacebookGoogle+

Trump, secondo "rimpasto" squadra in due mesi

Houston – Donald Trump cambia la squadra per la seconda volta in soli due mesi. Il candidato repubblicano alla presidenza, in svantaggio nei sondaggi rispetto alle rivale democratica Hillary Clinton, ha nominato il 60enne Stephen K. Bannon nuovo capo della sua macchina elettorale, di fatto silurando il controverso Paul Manafort che resta solo formalmente “chairman” della campagna. Bannon, ex banchiere di Goldman Sachs, giornalista e produttore di un documentario sulle ambizioni politiche di Sarah Palin, e’ presidente dell’influente sito Breitbart News, talmente vicino al magnate da essere stato definito la “Pravda personale” di Trump dal suo ex direttore. “Sono impegnato a fare il possibile per vincere questa elezione”, ha detto il miliardario annunciando il cambio al vertice della sua squadra che coincide anche con il lancio del suo primo importante spot elettorale televisivo. Kellyanne Conway e’ stata inoltre promossa manager della campagna dopo l’uscita di scena di Corey Lewandowski. “Conosco entrambi da molto tempo e sono entrambi persone incredibili. Sono vincenti, sono campioni e noi abbiamo bisogno di vincere”, ha rimarcato il candidato Gop alla Casa Bianca. Secondo i sondaggi di Real Clear Politics, Trump risulta indietro di 6 punti rispetto a Hillary, al 41,2% contro il 47,3% della rivale. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.