TwitterFacebookGoogle+

Tunisia: strage turisti in spiaggia Almeno 27 morti a Sousse

(AGI) – Roma, 26 giu. – In Tunisia, a Sousse, sulla costa centro-orientale, sono stati attaccati due alberghi frequentatisoprattutto da europei: sono morte almeno 27 persone, tra cui diversi turisti e l’attentatore. Secondo le autorita’, l’assalto e’ stato condotto da almeno due terroristi, uno dei quali, armato di kalashnikov, e’ stato ucciso dalle forze di polizia in uno scontro a fuoco avvenuto sulla spiaggia. E’ caccia al secondo. Gli hotel finiti nel mirino sono l’Hotel Riu Imperial e il Port el Kantaoui. I turisti terrorizzati hanno raccontato di essersi barricati per sfuggire alla furia jihadista. Al momento nessun gruppo ha rivendicato l’attacco, tuttavia nei giorni scorsi lo Stato islamico aveva lanciato un appello ad aumentare gli attentati nel mese di Ramadan. Il ministero dell’Interno tunisino conferma che i morti sono soprattutto turisti ma non si conoscono le nazionalita’, anche se le radio locali affermano che le vittime sono soprattutto tedesche e britanniche. La zona, infati, e’ molto frequentata da turisti provenienti dalla Gran Bretagna.

Su Instagram sono comparse subito alcune foto di un uomo fra i 60 e i 70 anni, in costume da bagno, che giace in una pozza di sangue sulla spiaggia. David Schofield, in vacanza nel resort, ha raccontato di aver udito “una forte esplosione” mentre si trovava a bordo piscina. A quel punto, gli ospiti della struttura hanno cominciato a fuggire verso l’hotel. “Dicevano che c’erano uomini sulla spiaggia che sparavano. Non sapevamo cosa fare”, ha riferito. .

Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.