TwitterFacebookGoogle+

#TuNonSaiChiSonoIo. Samuel, il calciatore fuggito dalle violenze di Boko Haram

Samuel ha 27 anni e sul volto porta ancora le cicatrici di un’aggressione subita in Libia mentre scappava dal suo Paese per arrivare in Italia. Viene dalla Nigeria, dove faceva il calciatore e ora il suo sogno più grande è di giocare anche qui. Ha deciso di fuggire dal suo Paese per paura delle continue violenze dei terroristi di Boko Haram. Samuel è stato accolto dal centro Baobab di via Cupa a Roma e ora spera “di fare qualcosa di buono”, in modo che suo padre possa essere orgoglioso dell’uomo che è diventato.
 

 

 

La sua storia è la terza del progetto #TuNonSaiChiSonoIo di Agi e Next New Media, che racconta le persone migranti e le loro storie oltre i numeri e la cronaca degli arrivi in Italia.

I video di #TuNonSaiChiSonoIo pubblicati sul portaleAgi.it sono a disposizione di associazioni, istituzioni e altri mezzi di informazione che potranno, seguendo i criteri Creative Commons 3.0 (Non commerciale – Non opere derivate),condividerli od ospitarli sulle proprie piattaforme online, in modo da contribuire nel modo più ampio possibile alla loro diffusione. (AGI)

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.