TwitterFacebookGoogle+

Turchia: alleanza con la Cina per la sicurezza energetica

(AGI) – Istanbul, 23 mar – Il ministro dell’energia turco Berat Albayrak ha assicurato che Turchia e Cina proseguiranno insieme sulla strada della cooperazione e degli investimenti in ambito energetico. Albayrak ha incontrato oggi il direttore dell’amministrazione cinese per l’energia Nuri Bekri a Pechino, dove e’ arrivato ieri.
In seguito all’incontro Albayrak ha voluto rimarcare l’importanza che la Turchia riveste per la Cina, in virtu’ della propria posizione geografica. che le permette di essere un ponte per il passaggio dell’energia da oriente e occidente. Allo stesso tempo il ministro ha ricordato che l’economia turca ha quadruplicato il proprio volume d’affari a partire dal 2002, un dato che si riflette anche sull’export. Albayrak ha poi spostato il discorso sui prossimi obiettivi: “Ora la sfida riguarda la sicurezza energetica e la varieta’ di risorse energetiche”. Aumentare il livello di cooperazione con la Cina potrebbe portare benefici nel raggiungimento degli obiettivi che Ankara si pone. Una strada i cui presupposti erano gia’ stati posti dalla visita dello scorso anno del presidente della Repubblica Recep Tayyip Erdohgan a Pechino. Albayrak ha poi spiegato che il piano energetico della Turchia prevede tre punti cardine: “Carbone, nucleare e rinnovabili. La Cina puo’ essere un partner importante nello sviluppo di queste tre priorita’”. Prima dell’incontro con Bekri, Albayrak ha visitato la sede della Compagnia Nazionale Cinese per gli Investimenti in ambito Elettrico accompagnato dal direttore del comitato esecutivo Wang Binghua. Il ministro si e’ anche recato alla Banca Cinese per lo Sviluppo, dove ha avuto un colloquio con il vicepresidente Zheng Zhijie. Nel programma del ministro e’ prevista per domani la visita alla citta’ di Weihai, dove e’ stato costruito un reattore nucleare di terza generazione, prima del passaggio di chiusura a Shangai che precedera’ il rientro in Turchia previsto per il 25 marzo. (AGI)
Tuy/Tig

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.