TwitterFacebookGoogle+

Turchia: media, kamikaze di Suruc era un uomo non una ragazza

(AGI) – Istanbul, 21 lug. – Sarebbe stato un uomo, e non una ragazza come ipotizzato finora dagli inquirenti turchi, l’attentatore suicida autore della strage di ieri a Suruc, sul confine con la Siria, costata la vita ad almeno 32 persone e il ferimento di altre cento: lo sostiene il quotidiano ‘Cumhuriyet’, che cita come fonte l’agenzia di stampa ‘Dogan’. A farsi esplodere sarebbe stato dunque un giovane di 20 anni residente ad Adiyaman, sempre nell’Anatolia sud-orientale, e non una diciottenne. Il kamikaze, del quale finora non sono state rese di pubblico dominio le generalita’, stando allo stesso giornale avrebbe mantenuto a lungo contatti con l’individuo che piazzo’ due bombe durante il comizio di chiusura del partito filo-curdo Hdp, tenutosi a Diyarbakir alla vigilia delle elezioni del 7 giugno, causando quattro morti. Nell’attentato di Diyarbakir il bersaglio furono i sostenitori dell’Hdp, mentre nella strage di ieri i giovani socialisti radunatisi per un forum su Kobane dietro lo slogan “Noi l’abbiamo difesa, noi la ricostruiremo”.

Kobane, la cittadina siriana che da Suruc dista meno di 10 chilometri, strappata ai jihadisti dai peshmerga lo scorso gennaio dopo settimane di furiosi scontri, e’ considerata il simbolo della resistenza curda contro l’Isis. Ieri, poco dopo quella a Suruc, e’ stata teatro di un’esplosione che avrebbe preso di mira un posto di blocco dei peshmerga, uccidendone due. Gli episodi sembrerebbero dunque collegati, sebbene l’attacco a Kobane non sia stato confermato dalle forze di auto-difesa curde, che si sono limitate a riferire di residuati bellici scoppiati durante un’operazione di bonifica. .

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.