TwitterFacebookGoogle+

Turchia: torna a casa l'attivista italiana fermata durante elezioni

Torna a casa  l’attivista italiana, Cristina Cattafesta, che era stata bloccata in Turchia durante le elezioni che hanno confermato il presidente Recep Tayyip Erdogan alla guida del Paese. Lo rende noto “con grande soddisfazione” la Farnesina.
    Cattafesta, fermata in Turchia lo scorso 24 giugno, è già partita alla vota dell’Italia. “Il positivo esito della vicenda – fa notare il ministero degli Esteri – è stato possibile anche grazie al personale interessamento del ministro Enzo Moavero Milanesi – al quale avevano fatto appello i familiari della connazionale – e all’incisiva azione di sensibilizzazione svolta a livello locale dalla nostra Ambasciata ad Ankara, in stretto raccordo con la Farnesina”.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.