TwitterFacebookGoogle+

Turchia, vasta operazione contro imprenditori vicini a Gulen

Istanbul – La finanza turca ha lanciato una vasta operazione a Istanbul, cuore economico e finanziario del Paese, e in altre province, contro imprenditori e uomini d’affari considerati vicini a Fetullah Gulen, accusato di essere l’ispiratore del fallito golpe del 15 luglio. Le autorita’, secondo la Cnn turca, hanno emesso 187 mandati di arresto. L’operazione e’ stata condotta da un migliaio di agenti, riferisce ancora la Cnn turca, e un centinaio di persone sono state condotte in detenzione preventiva. Martedi’ scorso era stata realizzata una operazione simile nei confronti di imprenditori considerati vicini al predicatore musulmano in esilio negli Usa. Ieri sera il primo ministro turco, Binali Yildirim, ha dichiarato che nel quadro delle ‘purghe’ condotte dalle autorita’ contro i simpatizzanti di Gulen sono state arrestate 40.029 persone, 20.335 delle quali sono state incriminate e messe in carcere. Piu’ di 5 mila funzionari sono stati destituiti e 80 mila sospesi. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.