TwitterFacebookGoogle+

Uber: assessore Roma, ok innovazioni ma con rispetto legge

(AGI) – Roma, 9 set. – “Il Comune di Roma e’ aperto a tutte le innovazioni tecnologiche in grado di avvicinare la domanda all’offerta, incrementare la qualita’ del servizio e la soddisfazione dei cittadini: ben vengano, dunque, le nuove forme di servizi per la mobilita’, purche’ nel rispetto delle leggi vigenti da parte degli operatori, che devono necessariamente essere dotati di residenza fiscale e legale italiana”. E’ quanto dichiara l’assessore alla Mobilita’ e ai Trasporti di Roma Capitale, Stefano Esposito, a proposito della app di trasporto pubblico Uber. “Le istituzioni hanno il dovere e l’obbligo di tutelare la sicurezza della circolazione e quella degli utenti, e di garantire il rispetto delle normative vigenti”, sottolinea Esposito, ricordando che “Uber a oggi e’ un servizio di intermediazione non autorizzato” e che, “cosi’ come chiunque voglia operare regolarmente nel nostro Paese, se vuole dare un contributo a combattere l’uso del mezzo privato nei centri urbani non deve far altro che adeguarsi alle leggi nazionali e regionali. Auspico ci possa essere a breve un intervento chiarificatore dell’Autorita’ dei trasporti e del Governo – conclude l’assessore – che regolamenti le nuove offerte di trasporto pubblico tramite applicazioni multimediali e nuove tecnologie”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.