TwitterFacebookGoogle+

Ubriaco tampona trattore, muore figliletto sul seggiolino

Sassari – Un bimbo di tre anni e’ morto sul seggiolino nell’auto guidata dal padre, poi risultato positivo all’etilometro, che ieri sera ha tamponato un trattore che trainava un aratro sulla strada provinciale 63, fra Ozieri e Bonannaro, nel Sassarese. Il piccolo, che avrebbe compiuto quattro anni il prossimo agosto, e’ spirato poco dopo l’incidente, avvenuto attorno alle 21.30 mentre col padre rientrava a casa. L’uomo alla guida di una Bmw 320 semidistrutta nell’urto col trattore guidato un trentenne di Mores, rischia una denuncia per omicidio stradale. I mezzi coinvolti sono stati sequestrati dai carabinieri della compagnia di Bonorva. Il tamponamento e’ avvenuto al km 6,5 della provinciale, all’altezza del bivio per Ardara, lungo un rettilineo asfaltato da poco dove nel luglio scorso, un chilometro piu’ avanti, una moto si era scontrata con un altro trattore che trainava una cisterna. Il bambino era regolarmente seduto nel seggiolino, sul sedile posteriore dell’auto del padre, ma l’urto fra i due mezzi e’ avvenuto a destra, proprio dalla parte in cui si trovava il piccolo, morto per un politrauma nonostante i tentativi dei soccorritori del 118 di salvarlo. Il padre, sotto shock, non ha riportato ferite, cosi’ come il conducente del trattore. Le cause dell’incidente sono ancora da chiarire: il trattore aveva targa e luci regolari, quindi poteva essere facilmente notato dai veicoli che lo seguivano. Non si esclude che la Bmw procedesse a velocita’ sostenuta. Quando la notizia della morte del bambino ha raggiunto Bonnanaro, dov’era in corso la festa del paese, la musica e’ stata interrotta. La salma del piccolo e’ stata restituita ai familiari. Il magistrato di turno non ha ritenuto necessaria l’autopsia. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.