TwitterFacebookGoogle+

Uccise moglie e figlioletta a colpi accetta, Pm chiede ergastolo

Pordenone – Il Pm Federico Facchin della Procura di Pordenone ha chiesto oggi, nel corso dell’udienza con rito abbreviato, l’ergastolo per Abdelhadi Lahmar, il marocchino di 40 anni che, nell’aprile del 2015, uccise, a colpi di accetta la moglie di 30 anni e la figlioletta di soli 8 anni. Il delitto venne consumato nell’abitazione di famiglia, a Pordenone. La scelta dell’abbreviato ha consentito all’imputato di vedersi applicare uno sconto di pena, perché l’omicidio pluriaggravato prevedrebbe anche l’isolamento diurno. L’avvocato di parte civile che rappresenta l’associazione “Voce donna”, ha chiesto un risarcimento simbolico di un euro, mentre il difensore di Lahmar ha invocato la predominanza delle attenuanti – generiche e provocazione – sulle aggravanti, chiedendo per il proprio assistito la pena minima applicabile. La sentenza è prevista per il 28 ottobre. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.