TwitterFacebookGoogle+

Ucraina: manifestanti attaccano ambasciata russa a Kiev

Kiev – Centinaia di manifestanti ucraini hanno lanciato uova contro la sede dell’ambasciata russa a Kiev, davanti alla quale si erano radunati per chiedere il rilascio di Nadiya Savchenko, la pilota ucraina sotto processo in Russia per l’uccisione di due giornalisti russi nel sud-est ucraino. I manifestanti hanno anche bruciato una bandiera russa e hanno attaccato sulla facciata dell’edificio un grande patibolo fatto a mano con una effigie del presidente russo Vladimir Putin. Alcuni dimostranti hanno rotto alcune finestre. Savchenko e’ arrivata intanto al terzo giorno del suo nuovo scipero della fame, ha riferito il suo legale Nikolai Polozov. Il responsabile dei diritti umani dell’amministrazione russa, Ela Pamfilova, ha reso visita alla donna in prigione e ha comunicato che le sue condizioni sono soddisfacenti. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.