TwitterFacebookGoogle+

Ucraina: saltano negoziati a Minsk per nuova tregua

(AGI) – Mosca, 30 gen. – Nessun ci contava molto ma neanche si pensava al fallimento immediato della nuova tornata di colloqui prevista oggi a Minsk per un cessate il fuoco nelle regioni orientali e separatiste ucraine. Invece e’ quanto e’ successo secondo quanto riferisce il ministro degli Esteri bielorusso e padrone di casa Denis Pushilin. Quest’ultimo ha accusato i rappresentanti del governo ucraino di essersi rifiutati di trattare. L’incontro previsto per oggi doveva vedere intorno al tavolo rappresentati di Kiev, russi e dell’Osce (Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa) oltre a quelli delle due autoprocclamate repubbliche ribelli di Dontesk e Lugansk. I separatisti filo-russi hanno quindi avvertito che se le truppe di Kiev continueranno a cannoneggiare le loro posizioni, si risevrano il diritto di continuare la loro “offensiva”, in particolare su Mariupol, la citta’ sul Mare di Azov, uno degli ultimi bastioni di Kiev, bombardata sabato scorso. Azione in cui sono morti 30 civili. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.