TwitterFacebookGoogle+

Ue: il documento di Atene, servono più investimenti

Roma – “L’Europa deve mantenere le sue promesse di prosperita’ e giustizia sociale. Servono piu’ crescita e piu’ investimenti per superare la crisi economica, creare occupazione, proteggere il nostro modello sociale. Vanno raddoppiati i fondi del piano Juncker. Vanno combattuti l’evasione fiscale e il dumping sociale”. Questo il passaggio chiave del documento di Atene, scaturito dal summit tra i Paesi Ue del Mediterraneo (Cipro, Francia, Grecia, Italia, Malta, Portogallo e Spagna). Il prossimo vertice si terra’ in Portogallo. Nel documento i Paesi Ue del Mediterraneo chiedono anche di “proteggere i confini esterni” e di “rafforzare la cooperazione con i Paesi del Mediterraneo e dell’Africa”. Sui migranti i Paesi Ue del Mediterraneo chiedono di rivedere la Convenzione di Dublino “sulla base dei principi di solidarieta’ e respionsabilita’”.(AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.