TwitterFacebookGoogle+

Ue: Italia-Francia-Spagna-Germania, si' difesa comune piu' forte

(AGI) – Lussemburgo, 10 ott. – I ministri della Difesa di Italia, Francia, Spagna e Germania si rivolgono agli altri 24 colleghi dell’Unione europea oltre che all’alto rappresentante per la politica estera Ue Federica Mogherini per rilanciare il loro interesse e impegno per l’attuazione della strategia globale messa a punto nei mesi scorsi da Bruxelles. In una lettera vista dall’Agi si legge che “l’obiettivo non e’ la realizzazione di un esercito comune” ma “una piu’ efficace, capace e continua Unione europea della sicurezza e della difesa”, in un quadro “politico complesso e segnato dalla crisi migratoria, le difficolta’ economiche, le incertezze legate all’uscita del Regno Unito dall’Ue”, i quattro paesi sottolineano la necessita’ di rendere possibile “una risposta unitaria alle crisi esterne, rafforzando la capacita’ di reazione dei paesi terzi alle prese con crisi e instabilita’, soprattutto in Africa, e proteggendo la popolazione, il territorio e i valori europei”.
A due settimane dal prossimo vertice dell’alleanza atlantica, nella lettera si ricorda l’importanza “dell’effetto deterrente e di difesa collettiva assicurato dalla Nato”. Infatti, sottolineano i 4 ministri, “la nostra proposta rafforza la strategia strategica Ue-Nato” e anche i paesi che non fanno parte dell’Ue ma della Nato potranno contribuire alle missioni future, compreso il Regno Unito una volta uscito. Gli strumenti a disposizione della risposta difensiva europea devono essere “efficienti ed autonomi” e a medio termine ci deve essere la possibilita’ di condurre missioni e operazioni comuni, pur senza arrivare all’esercito comune. In questa fase in cui “la sicurezza euro-atlantica e’ sottoposta a una sfida che non ha avuto per decenni”, questo “e’ il momento in cui l’Ue deve rafforzare la sua politica di sicurezza e di difesa”, conclude la lettera. (AGI)
.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.