TwitterFacebookGoogle+

Ue: la regina invoca "unita'" d'Europa e 'suggerisce' permanenza della Gb

(AGI) – Londra, 25 giu. – Una regina Elisabetta II assai inusuale ha preso posizione mercoledi’ sera, a un banchetto di Stato a Berlino, a favore di un’Europa unita, suggerendo fra le righe, ma solo secondo alcuni, la sua volonta’ di una permanenza del Regno Unito nel recinto comunitario e di evitare il referendum ‘dentro o fuori l’Ue’. Alla sovrana britannica e’ vietata da tradizione ogni presa di posizione politica e sull’attualita’. La stampa britannica dunque si e’ sbizzarrita per cercare di interpretare il discorso tenuto alla cena a Berlino, dove la regina si trova in visita ufficiale; e il Guardian e’ il quotidiano che piu’ punta sulla versione ‘europeista’. La monarca 89enne parlava a un pubblico di 700 persone, presenti la cancelliera Angela Merkel, il presidente tedesco Joachim Gauck, il primo ministro britannico David Cameron e il suo ministro degli Esteri, notoriamente euroscettico, Philip Hammond. “Il Regno Unito -ha esordito- e’ sempre stato impegnato nel continente anche quando le nostre attenzioni erano concentrate verso altre parti del mondo, la nostra gente ha giocato un ruolo importante in Europa”. Sempre secondo il Guardian, la sovrana si e’ poi rivolta a Gauck: “Nelle nostre vite, signor presidente, abbiamo visto il peggio, ma anche il meglio del nostro continente. Abbiamo testimoniato come le cose possano cambiare velocemente in meglio. Ma sappiamo che dobbiamo lavorare duramente per mantenere i benefici del mondo post-bellico”. Infine, il passaggio che secondo l’autorevole quotidiano progressista, e’ il piu’ filo-Bruxelles: “Sappiamo che le divisioni in Europa sono pericolose e che dobbiamo stare in guardia contro di esse sia nell’ovest che nell’est del nostro continente”. Per la stampa britannica, durante il discorso la cancelliera Merkel ha mostrato una certa sorpresa, quasi scomponendosi. Ma va detto che non tutti i giornali britannici parlano di ‘europeismo’ della monarca. Il conservatore Daily Telegraph punta per esempio sul tema dell’unita’, del tutto ignorando il presunto auspicio della regina di evitare un referendum per la Brexit.

Financial Times, “Regno Unito non sopravvivera’ a Brexit”

A far eco alle parole della Regina arriva il Finacial Times “Se la Gran Bretagna lascia l’Europa, la Scozia lascera’ la Gran Bretagna. L’unione del Regno Unito non sopravvivera’ alla Brexit”: e’ l’avvertimento che arriva oggi dalle pagine del quotidiano, uno dei piu’ influenti al mondo e che viene stampato proprio a Londra. “Per il Regno Unito – continua il Ft – la scelta ora e’ diventata esistenziale”. Del resto, “il referendum e’ stato offerto per mettere a tacere i problematici euroscettici del partito conservatore di David Cameron”, ma il rischio e’ forte: al di la’ delle conseguenze a livello europeo, “il Regno Unito potrebbe rompersi in pezzi e staccarsi dall’Europa. E ancora, i piccoli separatisti inglesi e scozzesi avrebbero di che gioire”. Dal quotidiano economico, quindi, una critica, oltre che alla possibilita’ di una Brexit, anche agli indipendentismi “di ogni sorta”, anche dopo il referendum fallito in Scozia dello scorso 18 settembre. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.