TwitterFacebookGoogle+

Ue: Moscovici, ora spetta a Stati tenere conto della lettera

Bruxelles – I Paesi a rischio di deviazione degli obblighi di bilancio devono provvedere a correggere i propri squilibri economici. Lo ha chiarito il commissario europeo per gli Affari economici, Pierre Moscovici, commentando l’invio delle lettere della Commissione europea a Belgio, Croazia, Finlandia, Italia, Romania e Spagna in cui si esprimere preoccupazione sul percorso di correzione degli squilibri esistenti e si chiedono misure in tal senso. “Abbiamo fatto quanto in nostro potere per informare le autorita’ nazionali dei rischi di inosservanza”, ha spiegato Moscovici. “Ora sta a loro tenere conto di questo input in sede di elaborazione dei rispettivi piani di bilancio a medio termine che presenteranno ad aprile”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.