TwitterFacebookGoogle+

Ultra': versioni diverse su bomba carta, giudice rinvia decisioni

(AGI) – Roma, 27 apr. – Per la procura federale la bomba carta l’hanno lanciata gli juventini, per la polizia potrebbero essere stati i granata a confezionarla e a farla esplodere. Due versioni tanto inconciliabili da spingere il giudice sportivo di serie A Giampaolo Tosel a ‘congelare’ ogni decisione sul derby e a mandare gli atti al procuratore federale “affinche’ voglia disporre l’acquisizione di ogni elemento probatorio (con particolare riferimento ad eventuali riprese televisive) utile per superare l’attuale radicale contraddittorieta’ tra le prospettate ipotesi investigative”. I reali contorni dell’episodio restano cosi’ poco chiari. Nel “rituale rapporto dei collaboratori della procura federale”, spiega il giudice sportivo, “si riferisce che all’inizio della gara, dal settore dello stadio Olimpico occupato dai sostenitori della societa’ bianco-nera, era stata lanciata una ‘bomba-carta’ nel settore denominato ‘Curva Primavera’, occupata dai sostenitori della squadra granata, con conseguenze lesive per nove persone, che erano ricorse in codice verde alle cure sanitarie presso il pronto soccorso di vari nosocomi cittadini”. Mentre nella comunicazione dell’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, “trasmessa a questo ufficio dalla procura federale alle 14,15 odierne”, si precisa che “sono in corso accurate indagini per accertare se il petardo esploso con evidenza nel settore granata sia stato lanciato dalla curva juventina ovvero confezionato e fatto esplodere dagli stessi tifosi torinisti”. .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.