TwitterFacebookGoogle+

Umberto Telarico – Intelligenze aliene e Cospirazioni Governative? – Prima parte

intelligenze aliene– Introduzione dell’Editore –

Umberto Telarico, programmatore elettronico nato a Napoli nel 1952, a seguito di un avvistamento avvenuto nel 1967, si interessa alla questione ufologica entrando in seguito a far parte del C.U.N. – Centro Ufologico Nazionale – anche in qualità di relatore.

Inoltre ha approfondito lo studio di varie discipline scientifiche ed umanistiche quali la fisica, la chimica, l’astronomia, l’esobiologia, l’antropologia, l’etologia (sia animale che umana),la psicologia, l’ecologia, determinate branche della medicina (come la biologia e la neurofisiologia umana),e la storia delle religioni.

Dal 1992 ha pubblicato diversi libri, in particolare sull’indagine del fenomeno “oggetti volanti non identificati” e realizzato diverse monografie tecnico-analitiche.

Ha partecipato a diverse trasmissioni radio-televisive RAI e Mediaset, tra cui “Maurizio Costanzo Show” e “Mistero” ed oggi ancora con noi di Altrogiornale, a cui Umberto è molto legato sia per l’amicizia che ci lega, sia per la stessa, storica amicizia, che lo lega al nostro Direttore Responsabile, Vincenzo Pinelli. Umberto appare duro o pessimista sul futuro dell’Ufologia mondiale ed anche sul futuro dell’Uomo ma in realtà è semplicemente schietto, sincero, cronologico e realista, al lettore dice “questi sono i fatti, questa la realtà”.

L’articolo che segue è la prima parte della traccia del suo intervento al Convegno Misteri e Cospirazioni, organizzato da Francesco Santorelli lo scorso 4 giugno 2016, presso il Grand Hotel Irpinia ad Avellino.

Pasquale Galasso


 

Tutti i governi e l’establishment scientifico accademico internazionale mentono a riguardo della non-presenza di intelligenze aliene nel nostro ambito planetario e terrestre.

Esiste, quindi, una Cospirazione Governativa Globale per occultare tale realtà? E se esiste quali sono le sue Reali Motivazioni?

– Parte prima –

Inizialmente, avevamo deciso di trattare l’aspetto “clipeologico” del fenomeno UFO/ETV, ossia quello relativo alle “cronache ufologiche dell’antichità” ampiamente trattato ed illustrato nel nostro libro (in due tomi) dal titolo UFO del passato: Immagini e testimonianze di oltre 3000 anni di contatti, recentemente pubblicato dalla X-Publishing diretta dal noto ricercatore ed amico Adriano Forgione, oggi qui tra noi. Poi, pensando che tale nostro intervento sarebbe stato decisamente avulso rispetto alla tematica di questo convegno, abbiamo deciso di trattare un aspetto del complesso fenomeno ETV in “sintonia” con esso, ossia quello dell’esistenza di una forma di cospirazione governativa globale atta ad occultare la presenza aliena intorno e sulla Terra. Questo complesso aspetto della questione è ancora oggi sottovalutato o, quanto meno, non gli è stato riconosciuto, salvo sporadici casi e per le ovvie oltremodo “rivoluzionarie” implicazioni economiche, politiche, sociali e religiose il giusto quanto determinate peso.

Questa, pertanto, si appresta ad essere la nostra ennesima trattazione del fenomeno UFO/ETV parecchio “scomoda” e “fuori dal coro” dal punto di vista del solito atteggiamento servile e “politically correct” tenuto da molti studiosi ed enti di ricerca “nazionali” in Italia come all’estero.

In funzione di ciò, questa nostra analisi non entrerà nel merito dei diversi aspetti del fenomeno UFO/ETV (inteso questo come quella percentuale di casi UFO di effettiva origine allogena intelligente presente nel nostro ambito planetario ed interagente con quello terrestre ed umano in particolare) decisamente già ampiamente investigati ed acclarati, quali il suo aspetto hard e parafisico insieme, l’esistenza indiscutibile di effetti fisici sull’ambiente (come le tracce al suolo, gli effetti E.M. e/o meccanici) e sulle varie forme di vita in genere, di fenomeni correlati come le mutilazioni di bestiame o M.A.M., i rapimenti o abduction di esseri umani, i crop circles (cerchi e figure complesse realizzate nelle culture),i fenomeni B.V.M. (ossia le apparizioni di entità identificate dai più come la “Beata Vergine Maria” o come figure “angeliche” della religione ebraica, cristiana e musulmana),gli innumerevoli quanto inequivocabili indizi sia in campo archeologico (branca questa definita come “paleostronautica”),che storico-letterario (branca questa definita come “clipeologia”) tre aspetti, questi ultimi, che essendo strettamente correlati tra loro dimostrano come, tale presenza allogena intelligente, sia stata presente e manifesta sulla Terra sin dai tempi protostorici per poi continuare (anche se con modalità ed interazioni diverse) fino a quelli storici ed attuali.

La presente analisi (che peraltro molti dei presenti riterranno spregiudicata e cinica ma, indubbiamente, del tutto oggettiva),è incentrata interamente sulle reali motivazioni di fondo politico-sociali della così detta “cospirazione internazionale del silenzio” sulla presenza aliena che, secondo noi ma anche secondo molti altri ricercatori ufologi e non, sono alla base dell’azione di occultamento governativo, ed istituzionale in generale, di quella parte del fenomeno UFO/ETV – e cioè, lo ripetiamo – inequivocabilmente riferita alla presenza di un’aviazione extraterrestre nel nostro sistema solare e sulla Terra in particolare.

Pertanto, se con questa nostra analisi – fuori dagli schemi dialettici covenzionali – urteremo le convinzioni ideologico-politiche e/o religiose di alcuni del pubblico ce ne scusiamo fin d’ora; ma, secondo noi, la libertà di espressione ed opinione (per noi assolutamente fondamentali) non sarebbero tali se dovessero soggiacere a censure dettate dal condizionato quanto servile rispetto nei confronti di coloro i quali rappresentano (peraltro indegnamente) il così detto “potere costituito” non che di quello che viene definito come il “comune pensiero intellettuale (dogmatico-demenziale e sub-culturale) unico dominante”.

Il Cover-Up sulla Presenza Aliena Sulla Terra

Sin dall’inizio dell’era moderna del fenomeno UFO (a partire dagli anni ’40),un numero sempre maggiore di testimoni di avvistamenti e di ricercatori della materia hanno accusato tutti i governi della Terra – in primis quelli delle superpotenze quali USA, Russia, Cina, Canada, Gran Bretagna e Francia – di occultare, sopprimere e/o manipolare tutti quei fatti e dati di maggiore rilevanza oggettiva e scientifica (riferibili alla presenza di una significativa componente intelligente aliena del fenomeno in questione) che, se fossero stati confermati, avrebbero fatto letteralmente “saltare” l’ordine politico, economico, sociale e religioso mondiale, come oggi sono intesi, costituiti ed accettati dalla maggior parte degli individui e popoli delle singole nazioni terrestri.

intelligenze aliene 1

1-La Stampa – del 21/marzo/1960

intelligenze aliene 2

2-Il Resto del carlino del 05 maggio 1958

intelligenze aliene 3

3-OMNI (mens.USA)– aprile 1994 – pag. 95/110-Cospirazione Cosmica: 60 anni di cover-up governativo

intelligenze aliene 4

4-Oltre – n° 31 – di Febbraio 1999 –Pag. 14/18

Ovviamente, l’esistenza di una cospirazione governativa internazionale in campo ufologico è negata in primis dalla maggior parte degli esponenti dell’establishment istituzionale politico e scientifico stesso, poi dai così detti “ufologi razionalisti” (quelli cioè che ritengono il fenomeno UFO – in toto – di natura convenzionale, ossia un “fritto misto” di tecnologia militare sperimentale, fenomeni fisico-atmosferici ancora sconosciuti o male interpretati, artefatti fraudolenti, fenomeni psico-sociologici e patologico-comportamentali dell’individuo),e -infine- dagli pseudo-scettici o “debukers” rappresentati da persone come James Oberg (ex ingegnere NASA e giornalista scientifico),Piero Angela (divulgatore scientifico),Antonino Zichichi (fisico),ecc. ed associazioni come il CSICOP (Committee for the Scientific Investigation of Claims of the Paranormal, ossia Commissione per l’Investigazione Scientifica delle Affermazioni sul Paranormale) fondato dal noto debunker USA Philip J. Klass oggi scomparso, l’analogo italiano CICAP ((inizialmente Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, cambiato dal 24 settembre 2013 in Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze così da includere anche gli UFO, fondato dal giornalista-divulgatore Piero Angela),ecc. assertori di un pensiero decisamente provinciale ed antropocentrico, costituitosi con lo scopo di “difendere a prescindere” il così detto “metodo scientifico”, il “sapere accademico”, la “credibilità e prestigio” degli scienziati di stato e relativa corporazione dei “baroni”, da ogni attacco e/o contestazione gli venga mossa da ricercatori e/o scientisti non allineati ed anti-sistema.

intelligenze aliene 5

5-Oltre la Conoscenza – n°2 – di luglio/1996 – Pag.26/30

Secondo le varie correnti di negazionisti sopra citate, le evidenti omissioni, falsificazioni, manipolazioni e depistaggi operati in ambito istituzionale di ogni ordine, grado e nazionalità, denunciate da testimoni e ricercatori (questi ultimi definiti con il termine dispregiativo di “ufofili extraterrialisti” o quello di “ufologi cospirazionisti”),sono solo da attribuirsi a leggerezze individuali degli investigatori, eccessiva burocrazia, disinteresse per la questione UFO e normale prassi di copertura in ambito militare e governativo nazionale. Il che, ovviamente, non corrisponde alla realtà dei fatti.

intelligenze aliene 6

6-Giornale dei Misteri n.275 del settembre/1994

intelligenze aliene 7

7-Ufo? Yes! – libro scritto dal Dr. Saunders “licenziato” dal Dr. E.U.Condon (Direttore dell’omonima Commissione d’indagine sugli UFOs) in seguito alla divulgazione del memorandum Low (riservato),che “invitava” -i componenti del sopra citato comitato investigativo- a “gettare acqua sul fuoco” in tema di UFO ridicolizzando i testimoni dei rapporti di avvistamento e gettando discredito su tutta la questione in generale. Flying Saucer Fiasco – Look (riv.sett.USA) – del 14/maggio/1968 sulle pagine del quale venne denunciata l’esistenza del “Memorandum Low”.

Inoltre, secondo i citati organismi quali il CSICOP in USA – CICAP in Italia – ed associazioni di analoga natura, il fenomeno UFO è stato “più che sufficientemente investigato – peraltro ripetutamente dal 1947 ad oggi – da innumerevoli organismi governativi nazionali – sia civili che militari (vedi -per tutti -, il Project Blue Book e la Commissione Condon in USA tra il 1966 e il 1969; quello portato avanti -in ambito del CNES francese – dal “Gruppo per lo Studio dei fenomeni Aerospaziali Non Identificati” (Groupement pour l’Etude des Phenomenes Aerospatiaux non Identifiès) in sigla GEPAN dal 1977 al 1988; quello realizzato dall’Accademia delle Scienze Sovietica dal titolo “Osservazione di fenomeni atmosferici anomali nell’URSS”, risalente al 1979; quello della “Commissione raccolta ed Investigazione di denuncia di Oggetti Volanti Non Identificati” (Comision Receptora e Investigadora de Denuncias de Objetos Volantes Non Identificados) in sigla “CRIDOVNI”, creata in seno al Comando Generale della Forza Aerea Uruguayana nell’agosto del 1979; quella effettuata dalla Forza Aerea Brasiliana e denominata “Operazione Prato” tra gli anni 1977 e il 1988),studi – questi – conclusisi – al pari di quelli non citati – con sempre il medesimo risultato negativo o fortemente dubitativo circa una natura tecnologica extraterrestre del fenomeno UFO. In realtà però quest’ultima affermazione è una palese menzogna. Difatti, senza contare il fatto che nello stesso “Rapporto Condon” dei 90 casi di avvistamento esaminati (un numero oltretutto esiguo rispetto alla imponente casistica allora già disponibile),un terzo viene esplicitamente definito «inspiegabile», organismi quali il GEPAN, la CRIDOVNI e studi specialistici come l’Operazione Prato, ed altri successivi, hanno evidenziato l’inesplicabilità – in termini convenzionali – di numerosi casi investigati e sono giunti alla conclusione che, una se pur piccola percentuale di rapporti UFO (tra il 5 ed il 10% del totale),sono inequivocabilmente di natura tecnologica extraterrestre.

intelligenze aliene 8

8-Giornale dei Misteri n.316 del febbraio 1998

Inoltre, sempre a detta dei nostri scettici di professione difensori del “santo sepolcro della scienza accademica” e delle istituzioni più in generale, i vari governi (organismi militari e di intelligence compresi) <non avrebbero alcun interesse ad occultare dati ed informazioni relative alla questione UFO anche qualora la loro natura si fosse rivelata – inequivocabilmente – di origine tecnologica aliena> (sic)! Altra grande menzogna questa.

intelligenze aliene 9

9-Gli Arcani – n° 29 – ottobre 1974 – pag. 14/17

intelligenze aliene 10

10-Il Giorno del 17 gennaio 1979 – pag. 7

intelligenze aliene 11

11-Il Tempo / il Resto del Carlino – del 08/maggio/1994

Le ragioni profonde dell’occultamento della presenza aliena da parte dei governi ed ogni altro centro di potere compreso le religioni

A questo punto del discorso, nasce spontanea e doverosa la domanda: “Cosa” e/o “Chi” i vari governi nazionali stanno “proteggendo” così disperatamente per cui, mai come in questo caso (ossia l’occultamento sistematico della presenza aliena intorno e sulla Terra),viene drasticamente applicato il condiviso principio secondo cui “il fine giustifica i mezzi” di machiavellica memoria che, di fatto, consente ad un esiguo numero di individui associati in una miriade di gruppi oligarchici tra di loro consorziati (ossia i vari governi ed organismi sovrannazionali) di controllare e dominare ben sette miliardi e mezzo circa di esseri umani? Ebbene a questa domanda hanno (chi più chi meno) saputo ed avuto il coraggio di rispondere in pochi; tra questi citiamo: il Console d’Italia Alberto Perego, il maggiore dei Marines USA Donald Keyhoe, il metereologo USA James E. McDonald, il militante marxista (italo-argentino) Dante Minazzoli, l’ex Ministro della difesa e dei trasporti canadese Paul Hellyer e ovviamente, con tutta la modestia del caso, il sottoscritto.

intelligenze aliene 12

12-La prima e quarta di copertina del libro del Dr. Jaques vallèe “OVNI la grande manipolazione”

Ebbene, una sintetica quanto estremamente illuminante testimonianza sulle ragioni alla base del cover-up governativo internazionale sugli UFO, inteso questo come la manifestazione di intelligenze allogene intorno e sulla Terra, viene altresì riportata in un suo libro dal ricercatore e Dottore in Scienze Statistiche francese Jacques Vallée.

Nel suo libro Ovni la grande manipulation (ossia “OVNI la grande manipolazione),Jacques Vallée racconta, difatti, di una discussione avvenuta nel 1973 in un ristorante a Parigi, tra un giornalista ed un ufficiale di un servizio d’informazioni della forza aerea francese. L’ufficiale aveva promesso al giornalista che gli avrebbe fatto avere informazioni “sul vero stato del dossier militare nei confronti degli Ufo”. Questo il dialogo come riportato da Vallèe:

– È riuscito ad informarsi sulla questione?, domanda il giornalista.
– La mia risposta non gli piacerà molto.
– Perché? Cosa c’è? Il governo ci nasconde segreti terribili?.
– Io non ho parlato col nostro governo. Egli non sa nulla. Io mi sono messo in contatto coi miei colleghi americani.
– E può Lei, dirmi cosa gli hanno rivelato?
– La società umana è qualcosa di strano.
– Questo lo so molto bene, disse il giornalista ormai un po’ impaziente. Ma non abbiamo bisogno degli americani per sapere ciò…
– Quello che voglio dire è che esiste un certo equilibrio nella società, equilibrio che non deve essere infranto. Tutto riposa su un miscuglio di fiducia e paura. L’esercito, il governo, tutto funziona perché gli uomini sanno che il loro luogo nel mondo non è minacciato da nessun cambiamento radicale.
– Bene, ma tutto ciò non ha alcun rapporto con gli Ufo.
– Ma si, giustamente c’è un rapporto. Vede, se noi lasciamo credere al pubblico che avvenimenti del genere si registrano nello spazio aereo nazionale e se non abbiamo nessuna spiegazione da dare, tutta la struttura sociale si troverà in pericolo.
– Diciamo allora che i vostri servizi non vogliono correre rischi.
Il militare mostrò un certo imbarazzo.
– Non si tratta di questo. In effetti, non esiste nessun gruppo in particolare incaricato di decidere o simulare. Sembrerebbe che tutti si fossero già messi d’accordo per evitare di prendere di petto il problema. A che pro disordinare tutta la meccanica sociale?.

L’ufficiale, naturalmente, dice quello che gli hanno detto. Non è vero che il governo francese non fosse interessato agli UFO ne che, soprattutto negli Stati Uniti, non ci fosse un gruppo specifico di studio su tale fenomeno. Resta il fatto che, da tali dichiarazioni, filtrano “scomode schegge” di verità.

13-Lo studio “La sovranità e gli UFO” di due politologi USA del 2008

13-Lo studio “La sovranità e gli UFO” di due politologi USA del 2008

Tra gli altri, anche Alexander Wendt (pseudonimo di Ralph D. Mershon, professore di studi sulla sicurezza internazionale presso il Centro Mershon) e Raymond Duvall (professore di Scienze Politiche e Direttore Associato del Centro Interdisciplinare per lo Studio del Cambiamento globale/MacArthur, programma interdisciplinare questo sul cambiamento globale, Sostenibilità, e la giustizia presso l’Università del Minnesota),con il loro studio dal titolo “La Sovranità e gli UFO” pubblicato nell’agosto del 2008, ed il ricercatore americano Robert L. Hastings, ex militare ed esperto di fotografia americano[1], nel suo libro dal titolo UFOs and Nukes-Extraordinary Encounters at Nuclear Weapons Sites (UFO e nucleare-straordinari incontri ai Siti di Armi Nucleari) pubblicato anche questo nel 2008, confermano la tesi dell’esistenza, alla base del cover-up internazionale sugli UFO/ETV, di un’imprescindibile “ragion di stato” del governo USA, peraltro condivisa anche da tutti gli altri governi nazionali, legata alla conservazione – quanto più a lungo sia possibile – dell’attuale status quo delle diverse società umane, in assenza del quale sarebbe messa in discussione l’esistenza e sopravvivenza stessa dei governi istituzionali e relativo sistema di potere economico, politico, sociale e religioso oggi vigenti ed accettati sulla Terra.

intelligenze aliene 14

14-Il libro “UFOs and the Nukes” di Robert Hastings del 2008

intelligenze aliene 15

15-Fonte: Ann Arbor News (Michigan, USA),22Nov.1983 – Questa la traduzione del titolo ed alcune dichiarazioni contenute nell’articolo: Un ricercatore afferma che il governo (USA) mantiene interesse per il segreto sugli UFO. “le politiche del governo sono molto miopi perché fanno in modo di tenere il pubblico totalmente al buio per quanto riguarda informazioni apparentemente di vitale importanza, con conseguenze non solo per gli americani ma per l’intera umanità”. Hastings accusa il governo di ingannare deliberatamente il pubblico circa l’importanza legata agli avvistamenti UFO, specialmente nei casi in cui sono coinvolti laboratori di ricerca ed installazioni militari. “Le comunità di intelligence – afferma sempre hastings – sono i principali depositari di informazioni sugli UFO, e sto parlando di un approccio politicizzato per tenere queste informazioni fuori dall’esterno (ossia all’oscuro del pubblico-n.d.t.),stimolando la costante questione del segreto governativo”.


[1] Robert L. Hastings è nato 6 maggio 1950, ad Albuquerque, New Mexico, nella base di Sandia, in cui si progettavano armi atomiche. Hastings ha ricevuto un BFA in fotografia presso la Ohio University nel 1972, e ha lavorato come tecnico fotografico presso la Northern Illinois University per otto anni.

Umberto Telarico – Intelligenze aliene e Cospirazioni Governative? – Prima parte

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.