TwitterFacebookGoogle+

Un fenicottero 'spagnolo' a Sapri ha portato bene agli azzurri

Sapri – Un esemplare  di Fenicottero rosa (Phoenicopterus roseus),inanellato in Spagna nel 2013, si è posato nel fine settimana sulle antiche rovine della villa romana che affiorano nella baia di Sapri, il comune più a sud dellaCampania. Proveniente da Palinuro, dove era stato avvistato nei giorni precedenti, ha sostato una giornata intera tra i ruderi del I secolo a.C. Indisturbato, ha beccato e pescato nell’acqua, muovendosi elegantemente sulle sue lunghissime zampe, prima di volare via 24 ore dopo fra lo stupore dei numerosi turisti. E chissà che l’elegante volatile iberico (proveniva dalla laguna di Fuente de Piedra) non abbia portato bene agli azzurri, visto che poco dopo è arrivata la vittoria sulla Spagna agli europei.

Il fenicottero trova il suo ambiente ideale nelle saline, nelle distese fangose, nelle lagune di marea e nelle paludi di mangrovie. Il Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni si conferma meta preferita di questa specie di uccelli in transito durante le migrazioni. E non solo: il territorio è luogo ideale anche per delfini e tartarughe che vengono spesso avvistato a largo delle sue coste. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.